Juventus-Empoli, “mandano” via Allegri: reazione choc dello Stadium

0
50

Juventus-Empoli, non è passata inosservata la presa di posizione di una fetta consistente dello stadio bianconero. 

Sono bastati otto minuti alla Juventus per sbloccare la partita con l’Empoli. È stato Moise Kean, gettato nella mischia quasi a sorpresa da Massimiliano Allegri, a bucare la difesa azzurra e portare in vantaggio i bianconeri. Apparsi sin da subito aggressivi e visibilmente corroborati dall’importante vittoria nel derby con il Torino di sabato scorso. Ciononostante la tensione continua a tagliarsi con il coltello nell’ambiente juventino. Le scorie per una stagione che sembra aver preso una brutta piega dopo una serie di prestazioni totalmente insufficienti, non si possono smaltire facilmente.

E nel mirino c’è sempre lui, l’allenatore livornese. Per una grossa fetta di tifosi il principale responsabile di quest’inizio deludente resta Allegri. Al di là di quale possa essere l’epilogo di questo campionato, è come se qualcosa si fosse rotto tra la tifoseria e l’allenatore dei cinque scudetti di fila. Non è passata inosservata la bordata di fischi che, soltanto pochi minuti fa, una parte consistente dell’Allianz Stadium ha riservato al tecnico bianconero durante la lettura delle formazioni. Fischi che equivalgono ad una presa di posizione nei confronti dell’uomo scelto due stagioni fa dal presidente Agnelli per riportare la Juventus ai vertici dell’Italia e dell’Europa.