Di Maria-Juventus, idillio già finito: il doppio indizio che sancisce l’addio

0
2930

Di Maria-Juventus, l’idillio sembra già finito non solo per le condizioni fisiche dell’argentino, ma anche per alcuni indizi tattici che sono arrivati

Idillio finito? Forse. Principalmente per un motivo che è quello relativo alle condizioni fisiche del giocatore che da quando è alla Juve si è fermato già tre volte, senza contare l’espulsione contro il Monza che gli è costata due giornate di squalifica. Fino ad oggi Di Maria è stato più fuori che dentro al campo. Sì, è anche vero che quando c’è stato, vedi Maccabi in casa per esempio, ha dimostrato di avere delle qualità tecniche fuori dal normale. Ma la Juve ha bisogno di un giocatore che garantisca partite e anche tante, e non solo una figurina da poter lustrare poche volte.

Di Maria-Juventus
Angel Di Maria ©️LaPresse

E poi c’è quel contratto fino al prossimo 30 giugno che cambia le carte in tavola. Di Maria ha voluto firmare solamente per un anno sperando di tornare in Argentina alla fine della stagione. E vedendo quello che potrebbe succedere da qui alla fine dell’annata, la società bianconera potrebbe anche decidere di non svenarsi più di tanto per cercare di tenerlo alla Continassa. Anche perché ieri, contro l’Empoli, sono arrivate delle indicazioni importanti sotto l’aspetto tattico che potrebbero anche far decidere Massimiliano Allegri di continuare con il 3-5-2.

Di Maria-Juventus, idillio finito

Juventus
Chiesa ©LaPresse

Con questa sistema tattico la squadra sembra assai più compatta e inoltre, l’anarchia dell’argentino al momento non ha dato poi così tanto alla squadra. Se Allegri decidesse insomma di continuare così, allora sarebbe difficile trovare spazio per il Fideo. Soprattutto se recuperasse e tutti lo speriamo, Federico Chiesa, che potrebbe andare a giocare come punta vicino a Vlahovic. Insomma, da qui alla fine dell’anno si capirà molto. Ma le cose stanno andando in maniera diversa di come ci si aspettava.