Juve-Psg, lo ‘cacciano‘ all’intervallo: “Umiliato di nuovo, via subito”

0
3597

Juve-PSG, top player ‘cacciato’ all’intervallo. L’appello non lascia spazio a dubbi o interpretazioni, “via subito”.

Che non sia stato un periodo facilissimo per la Vecchia Signora è ormai cosa nota a tutti, come emerso dai risultati ottenuti in questa primissima fase di campionato e la posizione in una classifica italiana edulcoratasi nelle ultime settimane ma certamente molto meno felice in ambito europeo. Dopo le reiterate delusioni arrivate tra fine agosto e metà ottobre, gli uomini di Allegri sembrano aver trovato una quadra in campionato, come emerso dalle tre vittorie di fila che hanno comunque permesso di scalare qualche posizione.

Juventus
Kylian Mbappé ©️LaPresse

Certo, gli avversari affrontati nelle ultime settimane non sono stati dei più nobili ma le difficoltà incontrate in questi mesi, unitamente alle qualità presenti ormai in quasi ogni squadra di Serie A, anche in quelle di medio o basso blasone, lasciano intendere come non esistano impegni facili. La consapevolezza è stata incassata dalla Juventus per esperienza diretta, come emerso anche dagli scacchi o pareggi con realtà quali il Monza o la Sampdoria.

Juventus-PSG, Mbappé silura Bonucci: i tifosi non perdonano

Juventus
Leonardo Bonucci ©️LaPresse

Se il percorso in Serie A sembra aver palesato una parvenza di rinascita, totalmente diverso è stato l’iter europeo, fin qui motivo e fautore delle delusioni più importanti della Juventus, in questi minuti in lotta contro un PSG rappresentante l’insidia più importante del girone già dall’inizio ma ad oggi da superare con presupposti totalmente diversi. Lo scacco all’andata con i francesi, unitamente alle tre cadute con Benfica e Maccabi ha infatti eliminato Vlahovic e colleghi dalla Champions.

Ancora 45 minuti, però, per restare aggrappati ad un’Europa importante, seppur cadetta. Il primo tempo, a detta di molti tifosi, ha comunque restituito plurime consapevolezze. Tra queste, quella non proprio felicissima legata a Bonucci, finito nel mirino per l’atteggiamento sul gol di Mbappé. Questo un corpo di commenti raccolti a riguardo in questi minuti.

Bonucci un giocatore finito. Forse mai iniziato. Era buono solo di fianco a Barzagli e Chiellini. Una vita da sopravvalutato. Maledetto il giorno che è tornato”. Mamma mia Bonucci come si è fatto umiliare“.

Il 19 ha comunque reagito con il solito coraggio e palesando un’ormai ben nota capacità di reazione, segnando il gol del pareggio su assist di Juan Cuadrado.