“Non servivo ad una squadra difensivista”: il grande ex ‘bacchetta’ la Juventus

0
168

“Non servivo ad una squadra difensivista”, il grande ex ha rilasciato un’intervista alla Gazzetta dello Sport dove bacchetta la Juventus

Ha bacchettato la Juventus, senza se e senza ma, e ovviamente anche Massimiliano Allegri. Dani Alves ha rilasciato un’intervista alla Gazzetta dello Sport in edicola questa mattina dove ha rilasciato delle dichiarazioni che sicuramente fanno pensare. Visto che quell’anno, quando lui era in bianconero, la squadra ha comunque raggiunto una finale di Champions League.

"Non servivo ad una squadra difensivista": il grande ex 'bacchetta' la Juventus
Allegri ©️LaPresse

Parlando di terzini, l’esterno brasiliano ha detto che molti parlano “ma la gente non sa cosa dice. Un esterno offensivo in un team che preferisce la difesa non è giusto. Un esempio? Io nella Juve. Quella era una squadra costruita strutturalmente per difendere io spingevo ma la cosa finiva per entrare in conflitto con l’idea della squadra, per questo non giocavo quanto mi sarebbe piaciuto”.

“Non servivo ad una squadra difensivista”, le parole di Dani Alves

"Non servivo ad una squadra difensivista": il grande ex 'bacchetta' la Juventus
Dani Alves ©️LaPresse

Alla domanda poi se fosse questo il principale motivo di un addio così veloce, l’esterno ha risposto: “Sì. Hanno preso un giocatore con un potenziale offensivo bestiale ma è evidente che non gli serviva un tipo così. In vita mia non avevo mai calciato lungo e non potevo di certo cominciare alla Juve a 33 anni” ha chiuso. Insomma, parole non al miele quelle del difensore che ha bacchettato così Allegri e il suo atteggiamento in bianconero. Un atteggiamento che come detto stride con quelle che sono le idee di Alves ma che sicuramente ha portato a dei risultati importanti per la Vecchia Signora. E su questo ci possono essere poche discussione. Perché vincere è l’unica cosa che conta.