La Juventus non molla ed attacca: nuovo comunicato UFFICIALE

0
1139

Ultim’ora ufficiale Juventus: la nota diramata dal club bianconero in merito ai capi di accusa che stanno facendo il giro del web.

Come spesso accade in questo genere di circostanze, il tam tam mediatico seguito alle dimissioni di tutto il CDA della Juventus ha scatenato un vero e proprio putiferio a livello mediatico.

Tra intercettazioni riesumate, conti in bilancio strumentalizzati ad hoc ed episodi di questo tipo, è cominciata una caccia alla condanna che al momento non è suffragata da alcun tipo di prova. Dopo le parole del presidente della FIGC Gravina – che aveva stigmatizzato quanto riferito da Tebas ma soprattutto aveva invocato calma e tranquillità confidando nel lavoro degli organi competente – il club bianconero ha diramato una nota ufficiale nella quale fa chiarezza su alcuni punti di nevralgica importanza:

John Elkann 20221129 juvelive.it
John Elkann ©LaPresse

“In riferimento a quanto riportato da alcuni organi di stampa – nel pieno rispetto della magistratura e degli organismi regolatori del mercato, e pur ribadendo la massima fiducia nelle autorità giudicanti – JFC precisa quanto segue (…). Il trattamento contabile adottato nei bilanci contestati rientra tra quelli consentiti dagli applicabili principi contabili.

Le contestazioni della Procura non paiono fondate e non paiono, peraltro, né quanto a presupposti, né quanto a conclusioni, allineate con i rilievi contenuti nella delibera Consob del 19 ottobre 2022; infatti, la Procura afferma l’artificialità di plusvalenze e la fittizietà delle rinunce stipendi, mentre Consob contesta un valore considerevolmente minore di plusvalenze, peraltro senza menzione di falso in bilancio, e non contesta l’efficacia giuridica delle rinunce stipendi, né, con specifico riguardo alla c.d. “manovra stipendi” 2020/2021, la natura giuridicamente non-vincolante, delle c.d. scritture integrative in corso di negoziazione nell’aprile/maggio 2021;

La correzione dei bilanci (i.e. restatement), con il limitato profilo delle c.d. “manovre” stipendi 2020 e 2021 è stata decisa in via di adozione di una prospettiva di accentuata ed estrema prudenza e ha effetti contabili ritenuti, anche con l’ausilio di esperti indipendenti , di ordine non rilevante, in particolar modo sul patrimonio netto della Società al 30 giugno 2022;

Juventus confida, infine, che, proprio in ragione della ritenuta assenza di qualsivoglia alterazione dei bilanci contestati, le conclusioni delle autorità sportive (che già si sono espresse, con riguardo al tema plusvalenze, in senso favorevole a Juventus) non cambieranno: in assenza di alcuna alterazione contabile, ogni sanzione sportiva risulterebbe del tutto infondata.”