Inchiesta Juventus, la mossa della FIGC non si fa attendere

0
95

Non sono certo giorni facili per i tifosi della Juventus, che vogliono saperne di più su quello che sarà il futuro della loro squadra del cuore.

Il 2023 ormai è alle porte ma da qualche giorno non si fa altro che parlare delle dimissioni del Cda della Juventus e del presidente Agnelli. Con possibili sanzioni in arrivo per delle irregolarità commesse. Sarà un argomento di discussione che non si esaurirà nelle prossime settimane ma del quale se ne parlerà ancora a lungo.

Inchiesta Juventus, la mossa della FIGC non si fa attendere
L’ex presidente della Juventus Agnelli @LaPresse

Nel frattempo la squadra allenata da Massimiliano Allegri dovrà cercare di estraniarsi da tutte le vicende extra-campo e cercare di lottare per il primato, regalando delle gioie ai tifosi. Tifosi che ovviamente sono preoccupati in attesa di capire quale sarà il futuro della Juventus.

Juventus, nuovo filone di indagine Figc in arrivo nel nuovo anno?

Inchiesta Juventus, la mossa della FIGC non si fa attendere
Lo Juventus Stadium @LaPresse

Cosa può succedere in ambito giudiziario? Secondo quanto riportato da calciomercato.it l’inchiesta Prisma della Procura di Torino continua ad andare avanti, con diverse ipotesi di reato mosse dai pm. Dalle false comunicazioni all’aggiotaggio. Tuttavia non sembrano esserci altri fascicoli aperti da Procure in altre città italiane, quindi al momento non paiono esserci i presupposti per un allargamento dell’inchiesta verso gli altri club che hanno concluso con la Juve diverse operazioni di mercato. Calciomercato.it ha spiegato in esclusiva come la procura della Figc sia l’unica ad aver recepito le carte dei filoni di inchiesta della procura di Torino che va oltre la questione delle plusvalenze. E sarebbe pronta ad aprire un nuovo filone di indagine, con il portale che ipotizza come periodo tra la fine di fine febbraio e la prima metà di marzo.