Inter-Juventus, enigma Di Maria risolto: le ultime di formazione

0
327

Inter-Juventus, Massimiliano Allegri è già focalizzato sul derby d’Italia: sono parecchi i dubbi di formazione. 

Scocca finalmente l’ora del derby d’Italia. Inizia pian piano a salire la tensione per quello che sarà l’ennesimo capitolo della secolare rivalità tra Inter e Juventus, di fronte una contro l’altra domenica a San Siro. Una sfida da cuori forti, con cui entrambe le squadre concluderanno questo tour de force prima dell’imminente sosta per le nazionali.

Inter-Juventus, enigma Di Maria risolto: le ultime di formazione
Di Maria ©️Ansafoto

L’Europa ha rigenerato sia nerazzurri che bianconeri. La squadra di Simone Inzaghi doveva difendere l’1-0 conquistato a Milano contro il Porto e grazie ad un’impeccabile prestazione difensiva ha strappato un pareggio in Portogallo. Dove dovrà recarsi nuovamente tra qualche settimana per affrontare il Benfica – carnefice della Juventus nella fase a gironi – con cui è stata sorteggiata nei quarti di finale. La formazione di Massimiliano Allegri ha invece superato senza grossi problemi l’ottavo di Europa League con il Friburgo, battuto 1-0 all’andata e 2-0 anche al ritorno. La prossima tappa, guarda caso, sarà sempre in terra lusitana. Vlahovic e compagni se la vedranno con lo Sporting, che ieri sera si è preso inaspettatamente lo scalpo dell’Arsenal. Un avversario da prendere con le pinze.

Inter-Juventus, semaforo verde per Di Maria

Ma ci sarà tempo per pensare ai biancoverdi portoghesi. L’attenzione del tecnico livornese ora è riservata esclusivamente all’Inter. In attesa della consueta conferenza stampa di domani, Allegri sta già pensando alla formazione che dovrà mettere in campo a San Siro.

Clamoroso Juventus: “Processo annullato”. Come cambia la classifica
Di Maria – Juvelive.it

In difesa potrebbe riproporre Gatti, uno dei migliori in campo in Germania, mentre sulla fascia destra è in dubbio la presenza di Cuadrado: se il colombiano non dovesse farcela l’allenatore si affiderà a De Sciglio. Un altro rebus riguarda la convocazione o meno di Milik: il polacco ha ormai recuperato ma difficilmente verrà rischiato domenica. Nessun problema infine per l’uomo più atteso, Di Maria. El Fideo, tenuto precauzionalmente a riposo in coppa, dovrebbe partire dal 1′ a Milano, a supporto di Vlahovic.