“Estromessa dal campionato”: per la Juventus non è solo un avviso

0
361

Per la Juventus si prepara il ritorno in campo in serie A ma nel frattempo si continua a parlare molto delle varie vicende di casa bianconera.

Pietro Lo Monaco, direttore sportivo, è intervenuto ai microfoni di TVPLAY_CMIT. “Nella difficoltà, penalizzazioni e altro, una nota positiva c’è. La Juve è stata costretta a far giocare tanti giovani interessanti. Ci sono tanti ragazzi che hanno delle ottime potenzialità” sono le parole del dirigente.

“Estromessa dal campionato”: per la Juventus non è solo un avviso
La Juventus tornerà in campo l’1 aprile @LaPresse

Che aggiunge: “Fagioli e Miretti li vedo benissimo in nazionale maggiore. Bisogna dare modo e tempo ai giovani di trovare il loro spazio. Io credo che la nazionale si trovi in una situazione delicata dove deve cercare di sposare un rinnovamento e cercare delle conferme per raggiungere la qualificazione agli europei. Giocare alla Juve è un conto, giocare in piazze come Sassuolo è un altro. I giovani devono avere fiducia da parte di quelle figure che credono in loro”.

Juventus, il parere di Lo Monaco sulla penalizzazione: “Come si fa a darla?”

Le parole più interessanti di Lo Monaco riguardo la Juventus però sono rivolte alla pesante penalizzazione che ha subito la formazione bianconera per la questione plusvalenze. Penalizzazione che sta condizionando la stagione della squadra di Allegri.

“Estromessa dal campionato”: per la Juventus non è solo un avviso
Lo Monaco @LaPresse

“Il discorso delle plusvalenze è una grande boiata, 15 punti non ci stanno assolutamente. E’ un giustizialismo perché in Italia le plusvalenze le abbiamo messe dal ’90, in questi anni l’Italia ha fatto ben 700 milioni di plusvalenze senza che nessuna società venisse sanzionata perché in Italia non è prevista la sanzione. Vorrei capire come si fa a dare una sanzione del genere. Io dico, mettiamole queste sanzioni, così chi dalla prossima volta fa delle plusvalenze fittizie paga con l’estromissione dal campionato. Buttiamo fango sul nostro campionato, poi in Inghilterra ne succedono di ogni, idem in Spagna” ha dichiarato alla TvPlay.