Allegri, il boomerang è solo della Juventus: 242 milioni di euro

0
301

La stagione della Juventus si avvia alla conclusione ed è già tempo di iniziare a tracciare i primi bilanci in casa bianconera.

La squadra di Allegri ieri sera ha fallito l’ultima opportunità per tornare in corsa per la Champions League, sconfitta allo Stadium contro il Milan ad opera di Giroud. Per Chiesa e compagni adesso rimane solo l’opportunità di centrare l’Europa League, decisiva sarà l’ultima giornata anche se la strada è in salita.

Allegri, il boomerang è solo della Juventus: 242 milioni di euro
Max Allegri @LaPresse

C’è ovviamente grande delusione nell’ambiente della tifoseria e non potrebbe essere altrimenti. La stagione si chiuderà con zero titoli all’attivo e soprattutto con la possibile mancata partecipazione alle coppe europee. Un problema non da poco, sia dal punto di vista sportivo che da quello economico. La vetrina europea garantisce delle somme importanti da mettere a bilancio e consentirebbe magari qualche mossa in più in chiave calciomercato. A breve comunque la dirigenza inizierà a fare i primi bilanci definitivi e in estate si prevedono diversi cambiamenti.

Juventus, Allegri nel mirino della critica

Sui social è un tam tam di post relativi ai commenti della stagione della Juventus. Molti hanno messo nel mirino Massimiliano Allegri, additato come “colpevole” per il mancato raggiungimento dei traguardi stagionali. Anche se va ricordato che i bianconeri in classifica avrebbero 10 punti in più senza la penalizzazione per il “caso plusvalenze”.

Allegri, il boomerang è solo della Juventus: 242 milioni di euro
Paul Pogba, investimento non riuscito per questa stagione @LaPresse

Il giornalista Giovanni Capuano su “Panorama” ha sottolineato però le ingenti spese che la Juve ha affrontato in chiave mercato per essere protagonista, senza però conquistare i risultati sperati. Ben 242 milioni di euro spesi sul mercato, con alcuni ingaggi che pesano come macigni sul bilancio del club. Basti pensare a Pogba e Paredes, che hanno giocato pochissimo senza mai essere incisivi. Bisognerà capire ora il futuro del tecnico, legato da altri due anni di contratto con la Juventus. Ma rimarrà lui al timone della squadra?