Allegri, la Juve e quella nota dolente: comunicazione da brividi

0
249

La Juventus e il “doloroso” capitolo da risolvere al più presto poiché ha rappresentato, infatti, uno dei maggiori problemi per Massimiliano Allegri.

La Juventus dovrà ripartire da zero, resettare l’intera stagione passata per cercare di invertire la negativa tendenza. In tutto. Dopo una stagione così complessa sono diversi i problemi da risolvere.

Cristiano Giuntoli, la Juventus e il capitolo infortuni
Cristiano Giuntoli (Foto ANSA juvelive.it)

Cristiano Giuntoli è approdato da alcuni giorni alla Juventus e, mercato a parte, ne ha voluto conoscere tutti gli aspetti. Tutti i profili professionali, tutti gli  ambiti, che costituiscono l’enorme macchina organizzativa che è alle spalle della società bianconera. Il giro esplorativo che il nuovo direttore sportivo ha compiuto all’interno della Continassa lo ha messo in contatto con le molteplici realtà bianconere.

L’Allianz Stadium, i campi di allenamento, la magia e la storia contenuta all’interno del J- Museum, ma anche l’albergo marchiato Juventus, lo J-Hotel, dove l’ex dirigente del Napoli ha pranzato insieme a Francesco Calvo, Responsabile del Settore Marketing. Passaggio molto importante per Cristiano Giuntoli è stato poi conoscere la struttura del J-Medical, un autentico fiore all’occhiello della società bianconera.

Il nuovo direttore sportivo ha avuto così modo di conoscere i medici responsabili della struttura nonché lo staff sanitario a supporto dei calciatori e calciatrici. Un’occasione per affrontare uno dei problemi che hanno assillato Massimiliano Allegri durante la passata stagione: gli infortuni a catena.

La Juventus e il capitolo infortuni

A dire il vero il problema infortuni si protrae dal ritorno sulla panchina della Juventus del tecnico livornese. La passata stagione ha comunque toccato un picco straordinario. In negativo.

Matteo De Sciglio, infortunato lungodegente
Matteo De Sciglio (Foto ANSA juvelive.it)

Durante l’annata conclusasi nel maggio scorso non vi è stata praticamente gara che non abbia riservato una negativa sorpresa in termini di infortuni. La quasi totalità di questi sono riconducibili a guai di natura muscolare e tendinea. Problemi che hanno avuto una chiara ripercussione sul campo, dal momento che il tecnico Allegri non ha praticamente mai avuto modo di schierare la medesima formazione iniziale per due volte consecutive.

Come ci annuncia l’insider bianconero Enganche, il nuovo direttore sportivo bianconero, così come lo stesso Massimiliano Allegri, vuole approfondire questa situazione. Intende, pertanto, cercare di comprendere dove sia il problema e trovare un’immediata soluzione dal momento che si tratta di una questione estremamente penalizzante per la squadra bianconera.

Massimiliano Allegri, dal canto suo, ha già informato il lungodegente Mattia De Sciglio che riprenderà gli allenamenti con la prima squadra solo e soltanto quando sarà al 100%. E chissà che con l’arrivo di Giuntoli non siano presi seri provvedimenti riguardanti profili all’interno dello staff di Massimiliano Allegri o, addirittura, qualche figura di primo piano del J-Medical. La Juventus e il “doloroso” capitolo da risolvere al più presto, una vera priorità per Cristiano Giuntoli.