L’UEFA stravolge la competizione: ‘rispunta’ la Juventus

0
288

Manca sempre meno al ritorno in campo della Juventus, che oggi torna in campo per affrontare la Lazio nella quarta giornata.

Una sfida da seguire con grande attenzione quella che andrà in scena allo Stadium di Torino. Con l’ex Sarri che proverà a mettere lo sgambetto alla formazione di Allegri. Che dal canto suo vuole dare continuità al buon inizio di stagione. Di sicuro saranno 90 minuti molto intensi.

L’UEFA stravolge la competizione: ‘rispunta’ la Juventus
Ceferin, numero uno della Uefa ©LaPresse

Sette punti in tre gare fanno ben sperare per il futuro. La missione della Juventus in questa stagione è chiarissima. Visto e considerato che non ci saranno impegni infrasettimanali vista l’esclusione dalle coppe europee, Chiesa e compagni potranno concentrare le loro energie in serie A. Nel tentativo di conquistare quello scudetto che i tifosi bianconeri attendono da tempo. Impresa non semplice, vista la concorrenza. Ad ogni modo sarà fondamentale per gli uomini di Allegri riuscire a conquistare un piazzamento utile per giocare la prossima edizione della Champions League.

Juventus Women fuori dalla Champions: l’Uefa punta ad un nuovo format

A proposito di Champions League, quest’anno il torneo non vedrà come sappiamo la Juventus ai nastri di partenza. Ma il club non sarà rappresentato nemmeno a livello femminile, visto che le bianconere sono state eliminate nelle qualificazioni alla fase a gironi dall’Eintracht Francoforte. Le tedesche hanno interrotto il sogno delle Women ai calci di rigore.

L’UEFA stravolge la competizione: ‘rispunta’ la Juventus
La sede della Uefa

“The Times” in Inghilterra spiega come l’esclusione anticipata dal torneo della Juventus e dell’Arsenal, due delle squadre più forti a livello femminile, starebbe far pensando l’Uefa ad un nuovo format del torneo. L’intenzione è quella di rivoluzionare tutto, visto l’appeal che la manifestazione ha avuto nella passata stagionee. La Champions League potrebbe essere ulteriormente ampliata aumentando il numero di gruppi della fase a gironi, che consentirebbe a più squadre di qualificarsi. Un po’ come del resto avviene in ambito maschile. Una decisione della quale si discuterà in ogni caso a breve.