Ceferin la sbatte di nuovo fuori: “30 anni”. Ha vinto la Juventus

0
12074

Per la Juventus si apre una settimana molto impegnativa, che dovrà portare ad una gara da non sottovalutare affatto contro il Sassuolo.

La formazione di Allegri si sta godendo il buon momento. E’ ripartita a mille dopo la sosta per gli impegni delle nazionali conquistando una vittoria meritata contro i biancocelesti dell’ex Maurizio Sarri. La squadra è in salute e vuole continuare su questa strada, consapevole delle proprie potenzialità.

Ceferin la sbatte di nuovo fuori: “30 anni”. Ha vinto la Juventus
Il presidente Uefa Ceferin ©LaPresse

L’obiettivo più grande da inseguire in questa stagione, vista anche l’assenza dalle coppe europee, è quello di conquistare lo scudetto. Ad ogni modo la missione principale sarà quella di approdare tra le prime quattro in modo da ottenere il pass per la prossima edizione della Champions League. Torneo al quale la Juventus tiene molto, ancor più dopo la rinuncia al progetto Superlega, ufficializzata dalla nuova dirigenza che ha preso il posto del presidente Agnelli e del cda uscente.

Ceferin: “Superlega idea folle, è bene averla fermata”

Della questione Superlega ha parlato ancora una volta il presidente dell’Uefa Aleksander Ceferin, intervistato dal sito sloveno N1. Rivendicando di come la sua idea di fermare questo progetto si sia rivelata vincente. “Il calcio non sarebbe più lo stesso se non avessimo fermato questa idea folle. Non vedo alcuna possibilità per questa idea. Sarà così almeno nei prossimi 20 o 30 anni. Quello che succederà dopo adesso è difficile da prevedere”.

Ceferin la sbatte di nuovo fuori: “30 anni”. Ha vinto la Juventus
La sede dell’Uefa

Ceferin ha anche spiegato il perché abbia sempre osteggiato il progetto di una Superlega. “In Champions League ogni paese ha la possibilità di far qualificare il suo campione. Oggi partecipano al torneo 32 squadre, nella prossima stagione saranno 36. È vero che per qualificarsi bisogna superare le qualificazioni ma paragonarlo a una Superlega chiusa…”. ha detto. Ad ogni modo, come ribadito, la Juventus ha accantonato con la nuova dirigenza questa idea e i rapporti con l’Uefa sembrano essere decisamente migliorati.