“Ho un debole per lui”: Allegri svela tutto dopo Juve-Verona

0
113

Intervenuto ai microfoni di Sky, Max Allegri ha fornito non pochi dettagli nell’analisi di Juve-Verona.

Tre punti cercati, bramati e alla fine raggiunti grazie alla zampata di Cambiaso che spezza la maledizione e proietta la Juventus – almeno per una notte – in vetta alla classifica. Ai microfoni di Sky, Allegri ha puntualizzato:

Intervenuto ai microfoni di Sky, Max Allegri ha fornito non pochi dettagli nell'analisi di Juve-Verona.
Allegri (LaPresse) – Juvelive.it

“Il calcio è micidiale, alla fine fai gol con la palla che torna in mezzo dopo il palo. La squadra ha creduto in questa vittoria, senza fretta, i ragazzi sono stati molto lucidi. Kean non meritava assolutamente il cambio, ma in una serata del genere abbiamo deciso di tirarlo fuori. Sono felice della prova di Kean, può ancora migliorare. La classifica va guardata, perché dietro abbiamo preso dei punti. Il fatto di vederci in testa è una grande soddisfazione, per molti dei ragazzi è la prima volta. È un gruppo veramente straordinario.”

Kean è un giocatore che è cresciuto molto in questo anno, mentale e tecnica. Ho un debole per Yildiz, capisce il gioco. Miretti è entrato e ha fatto una bella partita. La Juventus ha una rosa fatta di giocatori seri che capiscono i limiti e lavorano per andare oltre. E ce ne sono ancora altri, in questi dieci anni il settore giovanile ha lavorato molto bene. Non dimentichiamoci Fagioli, che non avremo a disposizione.

Sogno Scudetto? Tutte le cose nella vita vanno desiderate, per noi già desiderare di entrare nelle prime quattro è molto importante. Alla fine vedremo, ma siamo ancora lontani. Andiamo piano piano, spero che McKennie mantenga questa testa per fare prestazioni del genere, da mezzala e da esterno. Così come anche gli altri, da Rugani a Gatti e Milik. Da martedì, riprendiamo il cammino verso la sfida contro la Fiorentina.”