Juventus, le ultime in vista dell’Empoli: da Miretti a Yildiz

0
43

Le ultime in casa Juventus in vista del match di Serie A contro l’Empoli: da Miretti a Yildiz, le possibili scelte di Allegri

La Juventus si è presa momentaneamente la vetta della classifica, in attesa che l’Inter recuperi la partita persa per l’impegno in Supercoppa.

Verso Juventus Empoli: da Miretti a Yildiz
Fabio Miretti ©LaPresse

In vista dell’impegno del 4 febbraio contro i nerazzurri a San Siro, la squadra di Allegri si gode il primo posto e cercherà di proseguire il momento di forma nel match di sabato 27 gennaio contro l’Empoli, in programma alle 18 all’Allianz Stadium. Di seguito vi proponiamo gli ultimi aggiornamenti sulla squadra di Allegri. Tiago Djalò si è allenato con la squadra e sta iniziando a entrare nei meccanismi del gruppo. Il neo acquisto è arruolabile per la partita contro l’Empoli di Nicola che alla prima sulla panchina del club toscano ha rifilato un sorprendente 3-0 al Monza.

Juventus, il punto in vista dell’Empoli: Cambiaso un perno, Yildiz con Vlahovic

Allegri ha ancora qualche dubbio di formazione da sciogliere, anche se alcune scelte saranno obbligate. Difficile che tocchi la difesa che sta dando garanzie partite dopo partita.

Verso Juventus Empoli: da Miretti a Yildiz
Kenan Yildiz in campo contro il Sassuolo (Foto LaPresse) juvelive.it

L’ultimo gol subito risale ormai a 4 partite fa, quello di Maggiore contro la Salernitana. Tra Coppa Italia col Frosinone e campionato con Sassuolo e Lecce sono arrivati 10 gol e zero subiti. Il trio Danilo, Bremer, Gatti sarà quello indiziato a scendere in campo anche contro l’Empoli ma non sono esclusi minuti per il portoghese Djalò.

Ormai imprescindibile per Allegri Andrea Cambiaso che sta dimostrando grande duttilità e intelligenza tattica. Impiegato a sinistra, a destra e da interno di centrocampo. Contro l’Empoli giocherà da esterno destro, con Kostic che dovrebbe scendere dal primo minuto a sinistra. Non sembra ancora al meglio Adrien Rabiot che non partirà certamente titolare, al suo posto dovrebbe esserci Miretti insieme a Locatelli e McKennie. Difficilmente Allegri toccherà la coppia Yildiz-Vlahovic, anche perché non può ancora contare su Federico Chiesa. Moise Kean, invece è ormai in direzione Madrid, vicino all’Atletico. Arkadiusz Milik sarà di fatto l’unico cambio.