Accordo triennale: da Conte ad Allegri, ultima parola Elkann

0
40

Accordo triennale, il tecnico salentino sembra avere le idee chiare sul suo futuro: sul piatto ci sono tre anni di contratto. 

Soltanto qualche mese fa una grossa fetta della tifoseria bianconera invocava a gran voce il ritorno di Antonio Conte sulla panchina della Juventus. L’allenatore salentino, tra i tecnici attualmente “disoccupati”, sembrava dovesse essere il sostituto naturale in caso di divorzio a fine stagione tra il club e Massimiliano Allegri. Ma l’andamento della Signora in questa stagione ha cambiato le carte in tavola.

Accordo triennale: da Conte ad Allegri, ultima parola Elkann
Conte – Juvelive.it (Lapresse)

Sì, perché non era affatto scontato che la Juve potesse competere per lo scudetto, tenendo testa a quella che, la scorsa estate, era una delle principali favorite per il tricolore, l’Inter. L’ottimo lavoro di Allegri, nonostante Vlahovic e compagni non abbiano sempre brillato dal punto di vista del gioco, è però sotto gli occhi di tutti. Parliamo di una Juventus che non conosce sconfitta dallo scorso settembre e che negli ultimi mesi, escludendo qualche mezzo passo falso sporadico, ha accumulato vittorie su vittorie. Non stupisce, dunque, che la posizione dell’allenatore livornese sia diventata giornata dopo giornata sempre più solida, allontanando contemporaneamente il “fantasma” di Conte.

Accordo triennale, Conte ha accettato la proposta del Milan

E adesso? Cosa farà il tecnico originario del Salento, che ad ottobre aveva fatto intendere di non essere affatto dispiaciuto nel caso in cui fosse arrivata la chiamata della Signora?

Conte ha sempre spiegato che è alla ricerca di un progetto stimolante, in cui tuttavia non bisogna rifare tutto daccapo. In Inghilterra ha tanti estimatori ma dopo la burrascosa esperienza con il Tottenham può darsi che l’ex allenatore di Juventus e Inter voglia ripartire dalla Serie A. Stando a quanto pubblicato pochi minuti sul social X dal direttore di Radio Radio Ilario Di Giovambattista, Conte avrebbe accettato la proposta del Milan, alla ricerca di un tecnico top che possa prendere il posto di Stefano Pioli a fine stagione. Per lui è pronto un triennale. Da tempo aveva un accordo sulla parola da trasformare in contratto con la Juventus – scrive Di Giovambattista – ma l’andamento della squadra bianconera ha frenato la Società piemontese che ora ha intenzione di proseguire con Allegri”