Giuntoli cala il tris, sorpresa Juventus: nuovo affare con il Lille

0
26

Non c’è due senza tre, il direttore sportivo bianconero potrebbe sfruttare i buoni rapporti con il club francese. 

Domani sera la Juventus è attesa da una delle più classiche partite-verità, quella contro l’Inter, la grande rivale nella serratissima lotta per il tricolore. I bianconeri di Massimiliano Allegri si giocano tanto nella supersfida di San Siro, attesa ormai da mesi.

Non c’è due senza tre: Giuntoli bussa ancora alla porta del Lille
Giuntoli – Juvelive.it (Lapresse)

Le due squadre al momento sono separate da un solo punto, anche se i nerazzurri devono recuperare la partita con l’Atalanta, rinviata qualche settimana fa a causa dell’impegno in Supercoppa Italiana con l’Arabia Saudita. Motivo per cui per la Juventus sarà fondamentale non perdere, in modo tale da scongiurare una possibile fuga degli uomini di Simone Inzaghi. Servirà probabilmente una prestazione diversa da quella dell’andata: lo scorso novembre Vlahovic e compagni riuscirono ad evitare la sconfitta (1-1), difendendosi egregiamente e contenendo gli attacchi dell’Inter. Una Juve troppo passiva, tuttavia, finirebbe per correre troppi rischi nella notte del “Meazza”. Allegri, con un Chiesa non al meglio, si affiderà al fiuto del gol di Vlahovic e soprattutto alla qualità del gioiellino Yildiz.

Non c’è due senza tre, Giuntoli ha messo gli occhi su Yoro

Il talentino turco è uno dei volti nuovi di questa Juventus che vuole puntare sempre di più sulla linea verde. Del resto, l’ha spiegato più volte anche lo stesso direttore sportivo Cristiano Giuntoli: in un momento così delicato come questo a livello finanziario, bisogna provare a costruirseli in casa i campioni.

Non c’è due senza tre: Giuntoli bussa ancora alla porta del Lille
Yoro (Instagram)

Oppure andare a prenderli altrove, anticipando la concorrenza. Per esempio, Giuntoli, tra gli altri, ha messo gli occhi anche sul difensore centrale del Lille (classe ’05) Leny Yoro, sbocciato in questa stagione e subito promosso titolare dall’allenatore Paulo Fonseca. Su di lui ci sono già grossi club come Manchester United e Real Madrid, ma il direttore sportivo bianconero potrebbe sfruttare i buoni rapporti con la società francese, dalla quale la Juve ha già acquistato Timothy Weah e Tiago Djalò nelle ultime due sessioni di mercato.