Milan e Napoli beffate: guizzo Giuntoli, la Juventus fa 33

0
27

La Juventus ricomincia dalla difesa. Il giorno dopo la più amara delle sconfitte, i bianconeri riprendono pensando all’Udinese… e al futuro.

Una settimana a disposizione per dimenticare l’Inter e per mettere da parte un bel po’ di speranze di lottare per lo scudetto. Massimiliano Allegri ha vissuto la settimana peggiore di questa brillante stagione. Il pareggio interno contro l’Empoli è sembrato quasi un campanello d’allarme.

Cristiano Giuntoli, la Juventus ricomincia dalla difesa
Cristiano Giuntoli, la Juventus ricomincia dalla difesa (Foto LaPresse) juvelive.it

Un allarme che è regolarmente scattato a San Siro. Oggi la critica tutta parla del ‘corto muso’, del ‘braccino troppo corto’ di Allegri. Forse basterebbe guardare gli organici e tutte le discussioni cesserebbero. La Juventus sta disputando un campionato al di sopra delle sue attuali forze.

La stagione in corso è un autentico anno zero per la formazione bianconera, dopo i grandi cambiamenti avvenuti negli ultimi mesi dopo il cataclisma giudiziario della passata stagione. L’arrivo di Cristiano Giuntoli è stato il tassello necessario, ed indispensabile, per avviare il processo di ricostruzione della squadra.

E’ dalla competenza come esperto del mercato e dalle capacità organizzative di Cristiano Giuntoli che la Juventus deve ripartire. Perché il vero problema della società bianconera è stato l’addio, e poi la mancanza pesantissima, di Beppe Marotta. Negli ultimi anni la società Juve ha speso molto, ma spesso ha speso male ed è lì che occorre porre rimedio.

La Juventus riparte dalla difesa

Il mercato invernale sembrava dovesse essere ancora più anonimo di quello estivo. E invece diverse novità sono giunte in casa Juventus.

Riccardo Calafiori, La Juventus riparte dalla difesa
Riccardo Calafiori, La Juventus riparte dalla difesa (Foto LaPresse) juvelive.it

Si è però soltanto all’inizio di un lavoro di profonda ristrutturazione da parte di Giuntoli, che andrà a toccare tutti i reparti della squadra, ad iniziare dalla difesa. Tiago Djalò è soltanto il primo tassello.

Il secondo lo comunica l’esperto di mercato, Ekrem Konur, sul suo profilo X: “Riccardo Calafiori, 21enne difensore italiano del Bologna, è un’opzione per Juventus, Milan e Napoli“. Il difensore romano sta vivendo una stagione magica agli ordini di Thiago Motta.

Difensore centrale in grado di operare anche sulla fascia sinistra, Riccardo Calafiori sembra perfetto nel momento in cui Alex Sandro lascerà la Juventus a fine stagione. Il difensore rossoblù è il difensore centrale mancino che la formazione bianconera non ha più avuto dall’addio di Giorgio Chiellini.

E se poi insieme a Riccardo Calafiori, numero di maglia 33, arrivasse anche Thiago Motta…