“Nessuno lo manderà via”: Allegri-Juventus a carte (s)coperte

0
16

Il futuro di Allegri rimane un argomento di grande rilievo in casa Juventus. Sarà davvero il tecnico livornese a decidere il proprio futuro?

Il campionato, l’Udinese, il post Empoli ed Inter, il ritorno alla vittoria, il mantenere il -4 dalla scatenata capolista nerazzurra, il tenere sempre a debita distanza il quinto posto, raggiungere una leggenda della Juventus di nome Marcello Lippi come presenze sulla panchina bianconera.

Il futuro di Allegri: “Decide lui il proprio futuro”
Il futuro di Massimiliano Allegri: “Decide lui il proprio futuro” (Foto LaPresse) juvelive.it

Questo e tanto altro disegnano il presente di Massimiliano Allegri. Una stagione in cui il tecnico toscano si sta riprendendo quelle soddisfazioni che l’annata passata ha tolto a lui ed ai suoi ragazzi per motivi che hanno scavalcato, ed affossato, il campo da gioco e tutto quanto avveniva al suo interno.

Riparte il campionato per la Juventus e riparte con la piena consapevolezza che non saranno due gare non fortunate, e comunque piene di errori da non ripetere, a cancellare tutto ciò che di buono questa squadra ha saputo mostrare, e dimostrare.

Un presente perciò pieno di temi che mirano a tenere alta la tensione, ma che non può non rimandare ad un futuro che si avvicina sempre di più. Un futuro imminente che presto dovrà dire se la prossima Juventus sarà ancora guidata da Allegri oppure no.

Il futuro di Massimiliano Allegri

Sul futuro di Massimiliano Allegri sulla panchina della Juventus ha espresso il suo giudizio il direttore di Tuttosport, Guido Vaciago.

Massimiliano Allegri
Massimiliano Allegri (Foto LaPresse) juvelive.it

Un post sul profilo X di Tutti Convocati illustra il suo pensiero: “Allegri decide il proprio futuro. Max ha ancora un anno di contratto. Di sicuro nessuno lo manderà via dalla Juventus a fine stagione, non sono però così sicuro che sia all’ordine del giorno il rinnovo del tecnico”.

Allegri ha il contratto con la Juventus che segna la scadenza a giugno 2025. E’ parere diffuso che il tecnico livornese rimarrà solo e soltanto dopo il rinnovo contrattuale dal momento che non vorrà iniziare la prossima stagione con il contratto in scadenza.

Se la Juventus, dal canto suo, non ha, al momento, intenzione di rinnovare l’accordo con il proprio tecnico, secondo l’opinione di Guido Vaciago, il divorzio a fine stagione sembra l’ipotesi più credibile. Questo secondo logica. Ma il calcio ha una logica?