Altro che progetto fallito, la Superlega è più viva che mai

0
41

La Superlega è più viva che mai. Un progetto che sembrava nato morto ma che la sentenza delle Corte di Giustizia Europea ha rivitalizzato.

Abuso di posizione dominante. Che suono melodioso producono le parole contenute nella sentenza ‘rivoluzionaria’ della Corte di Giustizia dell’Unione Europea.

Joan Laporta, la Superlega è più viva che mai
Joan Laporta, la Superlega è più viva che mai (Foto ANSA) Juvelive.it

Real Madrid, Barcellona ed Andrea Agnelli, ex presidente della Juventus, la terza società ‘irriducibile’, prima che le sue dimissioni ed il cambio della dirigenza bianconera mutassero anche la politica societaria.

La Superlega non è morta dopo quel parto frettoloso e maldestro. Nonostante il repentino dietrofront di quasi tutte le società che inizialmente avevano aderito al progetto, ad esclusione delle sopramenzionate tre sorelle, l’idea di un calcio ‘altro’ è ancora viva.

Occorrerà che ci si abitui a questo apparente, ma già presente, duopolio. Da una parte la tradizione, forte di decenni, dall’altra la novità, che occorre che venga impostata e spiegata al meglio, che si propone non di scontrarsi con il già esistente, ma di conviverci.

La FIFC. attraverso la figura, e soprattutto, le parole del presidente, Gabriele Gravina, così coma la Lega Calcio, rappresentata dall’amministratore delegato, Luigi De Siervo, si sono sempre fermamente opposte al progetto, eppure sembra che qualcosa si muova.

L’ Ad della Lega Calcio ha incontrato Bernd Reichart, il CEO dell’A22, la società che deve promuovere e dare vita al progetto Superlega, ed ha ribadito la netta contrarietà della Lega al progetto Superlega, in perfetto allineamento alle maggiori leghe europee.

La Superlega è più viva che mai

Nei meandri e nei sotterranei del calcio italiano la Superlega sembra essere qualcosa di ancora presente. Non tutto, infatti, appare così definito.

Gianluca Ferrero
Gianluca Ferrero (Foto ANSA) Juvelive.it

In occasione della partita di andata tra Napoli e Barcellona, valida per gli ottavi fi finale della Champions League, il presidente partenopeo, Aurelio De Laurentiis ha parlato in numero uno del club blaugrana, Joan Laporta, e con Bernd Reichart. E sembra che il Napoli si stia avvicinando al nuovo che avanza.

Non così la Juventus che, dal canto suo, si muove con passi felpatissimi. Prima di prendere una qualsivoglia decisione il presidente del club bianconero, Gianluca Ferrero, sta portando avanti il piano di ‘riappacificazione politica’ con UEFA e FIFA. La Superlega, con il suo progetto, ed i suoi eventuali sviluppi, saranno valutati più avanti. Con maggiore calma.