Marotta lo ha strappato alla Juventus: l’Inter ha il “Messi” del suo ruolo

0
26941

Ci sono tanti aspetti su cui lavorare per una Juventus che non fa mistero di voler regalare delle grandi soddisfazioni alla propria tifoseria.

Sul campo la squadra di Allegri, almeno fino a qualche settimana fa, ha dimostrato di poter ambire a qualcosa di importante. Dopo aver perso però lo scontro diretto con l’Inter però qualcosa sembra essersi rotto. Anche se bisogna pur sempre ricordare che la Juve non partiva con la missione di vincere lo scudetto, bensì quella di qualificarsi per la prossima Champions League.

Marotta lo ha strappato alla Juventus: l'Inter ha il "Messi" del suo ruolo
Giuseppe Marotta, dirigente dell’Inter (LaPresse)

Un traguardo che è comunque ampiamente alla portata, a patto però di ripartire di slancio già a partire dalla partita di domani all’ora di pranzo contro il Frosinone. Nel frattempo è chiaro che la società inizierà a programmare le mosse per il futuro, anzi lo avrà già fatto. I prossimi mesi dunque saranno di grande lavoro per l’intero staff dirigenziale, che sarà impegnato in chiave mercato.

Juventus beffata da Marotta: con il nutrizionista giusto si raccolgono successi

Tra le rivali più agguerrite sugli obiettivi che la stessa Juve inseguirà ci sarà senz’altro anche l’Inter, sempre a caccia di giovani di talento. Il lavoro di Marotta ha portato i nerazzurri verso grandi trionfi e il “Corriere della Sera” spiega che il dirigente ha messo a segno un colpo importante anche fuori dal terreno di gioco.

Marotta lo ha strappato alla Juventus: l'Inter ha il "Messi" del suo ruolo
Marotta (LaPresse)

Il quotidiano spiega infatti che Marotta è riuscito a strappare alla Juventus Matteo Pincella, colui che viene considerato come una eccellenza nel campo del nutriziosismo. Aspetto che è diventato sempre più importante nel corso del tempo, perché una buona alimentazione porta a grandi prestazioni da parte dei calciatori. Che devono sempre stare attenti alla dieta per rimanere al top. Un “acquisto” magari poco reclamizzato, ma che è fondamentale per un’Inter che oltre allo scudetto punta ad affermarsi anche in Europa.