Juventus-Frosinone, urlacci di Allegri contro Chiesa: l’ha fatto davvero

0
63

Juventus-Frosinone, il conciliabolo tra Allegri e Chiesa non è sfuggito alle telecamere. Ecco quanto successo sul finire del primo tempo.

Dilapidato il vantaggio iniziale di Vlahovic, la Juventus ha chiuso il primo tempo della sfida contro il Frosinone sul punteggio di 2-2. Dopo l’1-2 micidiale griffato da Cheddira e Brescianini, infatti, i padroni di casa sono riusciti a riprendere la gara grazie all’ennesimo timbro stagionale di Dusan Vlahovic.

Juventus-Frosinone, urlacci di Allegri contro Chiesa: l'ha fatto davvero
Federico Chiesa (LaPresse) – Juvelive.it

Ad ogni modo non sono poche le note negative evidenziate dai bianconeri nel primo tempo della sfida contro i ciociari. Oltre ad errori difensivi piuttosto evidenti, infatti, è stato molto scarso il contributo di alcuni interpreti dai quali è lecito aspettarsi di più. Tra questi Federico Chiesa, autore di una prova volitiva ma sostanzialmente impalpabile. Oltre a non rendersi mai protagonista di azioni esaltanti con sgroppate degne di nota, l’ex Fiorentina – almeno secondo Allegri – non è stato in grado di frapporsi sulle linee di passaggio orchestrate dagli uomini di Di Francesco. Non riuscendo ad orientare il pressing, Chiesa è finito con il favorire il giropalla del Frosinone che nella propria metà campo, in uscita dal pressing poco organizzato della Juve, ha fatto ciò che ha potuto.

Ecco perché Allegri – stando a quanto riferito da DAZN – ha richiamato in modo acceso Chiesa, lamentandosi con lui per la propria predisposizione in fase di non possesso. Gli urlacci del tecnico livornese hanno poi anticipato la decisione di Allegri di mandare immediatamente a scaldarsi Yildiz. Staremo a vedere se ci saranno i presupposti per un cambio.