Rescissione Allegri, adattamento inevitabile: “Riecco Conte”

0
78

Rescissione Allegri, l’allenatore salentino viene indicato come uno dei possibili successori dell’attuale tecnico bianconero. 

Il divario nei confronti dell’Inter è diventato troppo ampio per continuare a credere al sogno scudetto. La Juventus ha frenato bruscamente proprio nel momento clou della stagione.

Rescissione Allegri, adattamento inevitabile: “Riecco Conte”
Conte – Juvelive.it (Lapresse)

E la sconfitta di San Siro c’entra solo in parte: sì, i nerazzurri hanno dimostrato di essere più forti nello scontro diretto dello scorso 4 febbraio ma la squadra di Massimiliano Allegri aveva iniziato a cedere già nella gara precedente, pareggiando allo Stadium con l’Empoli. Adesso gli uomini di Simone Inzaghi sono a +9 e domani sera, nel recupero con l’Atalanta, hanno la possibilità di volare addirittura a +12. Una rimonta, ad oggi, appare utopica. Piuttosto la Juventus ha il dovere di provare a collezionare più punti possibili ma soprattutto deve blindare la qualificazione alla prossima Champions League, fondamentale per tornare ad essere ambiziosa sul mercato grazie ai ricchi introiti garantiti dalla partecipazione. E se la crisi è definitivamente alle spalle lo diranno le prossime partite con Napoli e Atalanta.

Rescissione Allegri, Padovan: “Difficile che Conti accetti di allenare una rosa così giovane”

Si continua nel frattempo a discutere del futuro di Massimiliano Allegri. Se prima si parlava di rinnovo, adesso la posizione del tecnico livornese è tornata ad essere precaria.

Non si ferma mai il lavoro della Juventus, che viaggia già spedita verso il prossimo turno da disputare in serie A.
Allegri (LaPresse)

Secondo il giornalista Giancarlo Padovan, intervistato dalla redazione di News.Superscommesse.it, le possibilità che la Juve e Allegri si dicano addio a giugno sono molto alte. “Se inizierà la prossima stagione lo farà in scadenza di contratto – ha detto Padovan – vedo improbabile un eventuale prolungamento. Se invece dovessero trovare un accordo per la rescissione la Juventus punterà quasi certamente su uno tra Thiago Motta e Conte. I tifosi vorrebbero il ritorno del tecnico dei primi tre scudetti del ciclo, possibile però solo se accetterà di adattarsi ad una rosa con tanti giovani”.