Esonero Allegri in corsa: la Juventus non ha più dubbi

0
65

Esonero Allegri in corsa, la società continua a riflettere: nelle prossime partite il tecnico bianconero si gioca il futuro. 

Nel momento clou della stagione la squadra di Massimiliano Allegri ha frenato bruscamente, consentendo all’Inter di prendere il largo e di involarsi verso quello che sarebbe il ventesimo scudetto della sua storia. La Juventus ha tenuto botta fino a febbraio, rispondendo colpo su colpo ai nerazzurri. E crollando, poi, dopo lo scontro diretto di San Siro, terminato 1-0 per la squadra di Simone Inzaghi grazie ad una sfortunata autorete del difensore bianconero Federico Gatti.

Seleziona Esonero Allegri in corsa: la Juventus non ha più dubbi Esonero Allegri in corsa: la Juventus non ha più dubbi
Allegri – Juvelive.it (Ansa)

Dal big match del “Meazza” la Signora ha vinto soltanto una partita, battendo il Frosinone in pieno recupero con una zampata di Rugani. Non è di certo un momento facile per Vlahovic e compagni e la partita di domenica scorsa a Napoli l’ha confermato. Nonostante una prestazione propositiva i bianconeri hanno finito per incassare la terza sconfitta nelle ultime cinque partite (2-1). Un ruolino insufficiente, che ora mette a rischio anche il secondo posto, minacciato dal Milan. Nelle prossime partite il tecnico livornese sarà un osservato speciale e molto probabilmente si giocherà la riconferma.

Esonero Allegri in corsa, Agresti: “Si va verso un finale scritto”

C’è anche chi paventa la soluzione esonero nel caso in cui la Juventus dovesse continuare a fare così fatica, a zoppicare come sta facendo adesso. Ricordiamo che, pur avendo abbandonato il sogno scudetto, rimangono in piedi altri obiettivi, come la Coppa Italia.

Firma i documenti: fiato sospeso Juve, timbro Allegri
Massimiliano Allegri (LaPresse)

Molto difficile, in ogni caso, che la società decida di dare il benservito ad Allegri a stagione in corso. Lo ha spiegato anche il giornalista Romeo Agresti, intervenuto durante la trasmissione Juventibus su Twitch. “Nessun esonero in corsa in alcun caso – ha detto – Andiamo verso un finale scritto che non va forzato”. Allegri, dunque, resterà alla Juventus almeno fino a giugno. Poi, com’è probabile, le strade si divideranno.