Il Bayern Monaco fa la voce grossa: salta l’erede di Allegri

0
40

Il Bayern Monaco fa la voce grossa. Il club bavarese sta conoscendo una stagione ricca soltanto di problemi e sta pensando già al suo prossimo allenatore.

Dopo undici scudetti consecutivi anche il colosso della Bundesliga si scopre con i piedi di argilla e scivola giù dalla testa della classifica.

Salta l'erede di Allegri
Salta l’erede di Massimiliano Allegri (Foto LaPresse) Juvelive.it

Il Bayern Monaco, esattamente nella stagione in cui ha investito oltre 100 milioni di euro per acquisire le prestazioni del trentenne centravanti della nazionale inglese, ex Tottenham, Harry Kane, ha fatto, e sta facendo ancora i conti, con lo straordinario rendimento del Bayer Leverkusen di Xabi Alonso.

Dopo oltre un decennio di sole vittorie, di soli trofei innalzati al cielo, all’Allianz Arena si respira un’atmosfera strana. E quando si ha soltanto l’abitudine alla vittoria, nel momento delle difficoltà, l’unico pensiero è soltanto quello di pensare a come ritornare, immediatamente, a dominare la scena.

Vincere non è importante. è l’unica cosa che conta“. Anche in Baviera conoscono il motto bonipertiano e l’hanno fatto proprio. E per ritornare subito alla vittoria occorre ripartire da un tecnico vincente. E la scelta dei tedeschi potrebbe risultare ‘indigesta’ alla Continassa. Perché’

Il Bayern Monaco fa la voce grossa

La società bavarese lo ha già comunicato a febbraio. L’attuale tecnico del Bayern Monaco, il 50enne tedesco, Thomas Tuchel, lascerà la panchina biancorossa a fine stagione. Chi al suo posto?

Thiago Motta
Thiago Motta (Foto LaPresse) Juvelive.it

C’è tanta Juve nei progetti bavaresi. Due grandi ex bianconeri come Antonio Conte e Zinedine Zidane sono monitorati dalle parti di Monaco. Ma non soltanto loro. E di questo ne ha parlato il giornalista Orazio Accomando in post sul suo profilo X:

Tra le squadre che stanno monitorando il percorso di Thiago Motta c’è anche il Bayern Monaco. I bavaresi seguono anche Xabi Alonso, su cui c’è anche il Liverpool. Su Thiago vigili anche Milan e Juventus, in caso di addio di Pioli e/o Allegri“.

Proprio la Juventus, con il suo direttore tecnico, Cristiano Giuntoli, sembra sulle tracce del tecnico brasiliano naturalizzato italiano. Thiago Motta è infatti la primissima scelta della Juve per il post-Allegri.

Che l”interista’ Karl Heinz Rummenigge, ora dirigente del club bavarese. stia apparecchiando un colpo gobbo alla Juventus?