Juventus, incubo esonero lampo ed erede scelto: tripletta Elkann

0
58

Ultimissime notizie sul futuro della Juventus: incubo esonero lampo per Massimiliano Allegri. Ecco la decisione di Elkann, che valuta tre nomi per sostituire il livornese.

Ennesimo passo falso per la Juventus, che è stata fermata sullo 0-0 dal Genoa nel match delle 12.30. Risultato negativo che allontana il secondo posto in classifica, che adesso dista tre punti. Il cambio di passo dei bianconeri è confermato dal trend negativo, con la squadra che nelle ultime cinque ha totalizzato 6 punti, con appena 1 vittoria – in extremis – contro il Frosinone. Momento delicato, dunque, visto che alle spalle della Juventus c’è un Bologna che insegue i bianconeri a 54 punti, meno 5 dalla Juventus a 59.

Penalizzazione ed esclusione dalle Coppe: nuovo caos in Serie A
Allegri (Lapresse) – Juvelive.it

Ecco perché in società s’è iniziato a discutere del futuro dell’allenatore della Juventus Massimiliano Allegri.

Quale futuro per Allegri alla Juventus, dopo il pareggio contro il Genoa

Quella che verrà, sarà una lunga sosta per Massimiliano Allegri che è finito al centro delle voci di mercato. Il tecnico è mal visto da una parte dell’ambiente juventino, che sui social ha chiesto alla società un cambio immediato. L’esonero di Allegri dalla Juventus non è una possibilità concreta ma resta comunque sullo sfondo, soprattutto considerando il momento no della squadra che nelle ultime cinque ha raccolto appena sei punti perdendo il secondo posto in classifica.

“Legali Juventus in azione”: l’esclusione grida vendetta
Massimiliano Allegri sta cercando di riportare la Juventus in Europa (LaPresse)

Se dovesse continuare così la stagione della Juventus, due riflessioni si faranno con la proprietà che valuta con estrema attenzione il futuro dell’allenatore Massimiliano Allegri. Di sicuro, il momento negativo complica l’eventuale permanenza in bianconero del tecnico che sperava nella permanenza alla Juventus in virtù del contratto in scadenza a giugno 2025. A queste condizioni diventa difficile continuare insieme, proprio a causa degli ultimi risultati negativi che hanno confermato le difficoltà della squadra che dopo la sconfitta contro l’Inter, di febbraio scorso, ha avuto una netta flessione.

Ecco perché per il futuro, la Juventus valuta i nomi di Thiago Motta, Zidane e Conte. Il primo resta il favorito, soprattutto per i costi contenuti rispetto agli altri due competitors. Per i due ex bianconeri, infatti, servirà uno sforzo notevole da parte della società sia per quanto riguardo l’ingaggio che per la prossima campagna acquisti. Con Thiago Motta, invece, si può avviare un progetto a lungo termine basato sulla valorizzazione dei giovani talenti che sono già di proprietà della Juventus. L’ottimo lavoro di Bologna è stato apprezzato e non poco da Giuntoli, che ha segnato il nome di Motta come futuro tecnico della Juventus. A favorire la Vecchia Signora anche il contratto in scadenza dell’italo brasiliano che, per il momento, non ha dato segnali per il rinnovo con il Bologna. Ecco perché dal primo luglio sarà libero di firmare con qualunque squadra.