Calciomercato Juventus, da retrocesso a titolare in Nazionale: ci avevano visto bene

0
30

Calciomercato Juventus, il giocatore piace alla Vecchia Signora: da retrocesso a titolare in nazionale, gli scout bianconeri ci avevano visto bene

Il lavoro dello scout è troppo importante: riuscire a centrare una scelta potrebbe rivelarsi decisiva non solo per i risultati ma anche per i conti del club. Che magari, dopo un paio di stagioni disputate su ottimi livelli, potrebbe decidere di vendere quel talento e farsi sopra una plusvalenza. Lo abbiamo capito da un pezzo ormai che le cose stanno andando verso questa direzione.

Allenatore Juventus 2024/25: ecco la data dell’annuncio
Giuntoli, direttore dell’area tecnica della Juventus (Lapresse) – Juvelive.it

Certo, vedere un giocatore a 27 anni e pensare di guadagnarci poi nel futuro qualcosa appare difficile, quindi in questo caso la seconda opzione non è da tenere in considerazione. Però è evidente che gli emissari della Juventus su Maximilian Mittelstädt ci avessero visto bene, e anche molto. Perché da essere retrocesso con l’Hertha Berlino non solo quest’anno si gioca la Champions League con la maglia dello Stoccarda ma, secondo molti, dovrebbe essere anche il titolare della nazionale tedesca al prossimo Europeo.

Calciomercato Juventus, il prezzo si alza

Il terzino sinistro è esploso letteralmente nell’ultima stagione e adesso si è guadagnato la maglia da titolare con Nagelsmann in panchina. Sarà lui, sicuramente, ad occupare quella zona di campo nella manifestazione che si giocherà proprio in Germania la prossima estate. Un elemento in grado di unire sia qualità difensive che spiccate qualità tecniche in fase offensiva. Ed è per questo che la Juve lo ha messo nel mirino.

Mittelstädt (Lapresse) – Juvelive.it

Soprattutto perché in quella zona i bianconeri saluteranno Alex Sandro alla fine della stagione e un sostituto all’altezza servirebbe eccome. Certo, arrivati a questo punto tutte quelle che erano state le voci e i prezzi vanno a farsi benedire. Se Mittelstädt continuasse a imporsi in questo modo per Giuntoli sarebbe davvero difficile riuscire a chiudere l’operazione.