Pagelle Lazio-Juventus 1-0, De Sciglio imbarazzante: fioccano i 4, si salva solo Chiesa

0
902

Questo pomeriggio la Juventus è tornata in campo dopo la pausa di serie A per affrontare la Lazio dell’ex Igor Tudor.

Risultato finale 1-0 all’Olimpico. Il primo tempo della partita ha visto una Lazio decisamente più in palla dei bianconeri. L’atteggiamento tattico voluto da Tudor ha messo in seria difficoltà una Juventus che soltanto nei minuti finali del primo tempo è riuscita a pungere, senza trovare tuttavia la via della rete.

Le pagelle di Lazio-Juventus
Kean fermato da Romagnoli (Ansa)

Leggermente meglio nella ripresa, almeno all’inizio, con i cambi voluti dal tecnico, che ha ridisegnato la sua formazione chiudendo meglio gli spazi. Allo stesso tempo però in attacco la Juventus si è vista poco. Ad ogni modo non si sono registrate grandi occasioni da ambo le parti, le sostituzioni non hanno cambiato l’equilibrio in campo e alla fine il risultato di parità sembrava essere in cassaforte. Ma proprio all’ultimo assalto Marusic ha bruciato Sekulov regalando la vittoria alla Lazio.

Lazio-Juventus, i voti bianconeri: tanto impegno per Kean

Ecco dunque i voti in pagella dei calciatori della Juventus dopo questo match dell’Olimpico. Va detto subito, non ci sono eccellenze: Szczesny 5.5, Danilo 5, Bremer 6, Rugani 5, De Sciglio 4 (46′ Iling Junior 4.5), Miretti 4 (46′ McKennie 5) Locatelli 5.5, Rabiot 5.5, Cambiaso 4.5 (62′ Weah 5.5), Kean 6 (80′ Sekulov 4), Chiesa 6 (68′ Yildiz 5).

Le pagelle di Lazio-Juventus
Kean (Ansa)

Non è piaciuta la prestazione di De Sciglio e Miretti ad Allegri, ed infatti entrambi meritano un voto basso per quanto fatto vedere nel corso dei primi 45 minuti. Entrambi sono rimasti negli spogliatoi all’intervallo. Non ha inciso per come si sperava Cambiaso. Bene la difesa soprattutto nel corso del secondo tempo. Kean, al ritorno in campo dall’inizio, non ha trovato la via del gol ma ha lavorato molto per la squadra. Ci si aspettava di più da Chiesa, anche lui però si è impegnato molto, ma anche da chi è subentrato. Sia Iling Junior che Yildiz non sono riusciti a dare la scintilla giusta alla squadra bianconera. Rimandato dunque l’appuntamento con la vittoria.