Squadra e spogliatoio, tutti contro Allegri: “Li tiene in ostaggio”

0
31

E’ il giorno della partita oggi per la Juventus di Allegri, con i bianconeri che questo pomeriggio alle ore 18 se la vedranno con il Milan.

Siamo ormai giunti alle battute conclusive di questo campionato, con Chiesa e soci che sembrano vicini a tagliare il loro traguardo minimo, ovvero la conquista di un posto nella prossima edizione della Champions League. Traguardo fondamentale non solo dal punto di vista sportivo ma anche economico.

Squadra e spogliatoio, tutti contro Allegri: “Li tiene in ostaggio”

Mancano ancora pochi punti da conquistare prima di ottenere l’ufficialità. Poi ci si potrà concentrare sulla finale di Coppa Italia. Contro l’Atalanta ci sarà la possibilità di portare a casa quel trofeo che manca in bacheca da tempo. E di regalare soprattutto alla tifoseria una soddisfazione dopo mesi nei quali non sono mancate le battute d’arresto e gli scivoloni, specie in questa prima parte del 2024.

Juventus, la critica a Max Allegri del giornalista De Paola

Non mancano in questo periodo di certo le critiche al tecnico Massimiliano Allegri. Che nonostante un altro anno di contratto con il club torinese potrebbe lasciare i bianconeri. Il livornese è piena corsa per gli obiettivi minimi da raggiungere, ma la sua squadra non gioca bene e non lascia intravedere margini di crescita.

Squadra e spogliatoio, tutti contro Allegri: “Li tiene in ostaggio”
Massimiliano Allegri (LaPresse)

Anche il giornalista Paolo De Paola a TMW Radio ha parlato di Allegri: “Non fa altro che apprezzare il suo lavoro. Allegri che sta portando il risultato alla società e può vincere la Coppa Italia non fa altro che apprezzare il proprio lavoro, rivendica il suo risultato minimo per paura di essere criticato. Ma c’è uno spogliatoio e una tifoseria che sono in ostaggio ormai da anni“. Parole molto dure: “La squadra è stata sempre contro la disamina del tecnico. Che ha detto che la Juve fosse più debole per se stesso, contro la squadra che aveva più ambizioni di lui”.