Conte al posto di Thiago Motta: bomba Juventus in diretta

0
43

Conte al posto di Thiago Motta. La Champions League è l’ultimo ostacolo prima della decisione finale. I tifosi chiedono chi dopo Allegri? 

L’approdo in Champions e la finale di Coppa Italia contro l’Atalanta potrebbero essere gli ultimi obiettivi della Juventus di Massimiliano Allegri. E di Massimiliano Allegri alla Juventus. Poi sarà divorzio. Almeno così recita Radiomercato.

Conte al posto di Thiago Motta
Antonio Conte Thiago Motta (LaPresse) Juvelive.it

Cristiano Giuntoli sta disegnando la nuova Juventus partendo dal cambio di guida tecnica. La strada porta dritto a Bologna e a Thiago Motta. La prima, e positiva, parte di stagione dei bianconeri avrebbe potuto rappresentare il viatico verso la conferma, anche senza rinnovo contrattuale, del tecnico livornese.

L’andamento lentissimo del 2024 ha fatto nascere dubbi di ogni sorta ed il direttore tecnico bianconero ha deciso di percorrere una strada alternativa. L’unica ostruzione al cambiamento potrebbe essere rappresentato dalla ricca liquidazione di Massimiliano Allegri che ha ancora un anno di contratto.

E dal momento che è il bilancio la stella polare che i dirigenti della Juventus, Giuntoli in primis, devono, obbligatoriamente seguire, potrebbero esserci delle sorprese, da qui fino al temine dell’annata sportiva. Accanto a tutto ciò iniziano a viaggiare voci che raccontano di un Thiago Motta lontano da Bologna, ma anche da Torino.

Arriva Conte!

Massimiliano Allegri via, Thiago Motta in arrivo. Questa la narrazione del momento. In mezzo un desiderio palpabile che tocca buona parte del popolo bianconero. Una suggestione, un sogno che ha il volto di Antonio Conte.

Fabio Caressa
Fabio Caressa (LaPresse) Juvelive.it

Un pensiero che sembra aver fatto suo Fabio Caressa. Intervenendo a Radio Deejay il giornalista di Sky ha detto: “Mi risulta che Thiago Motta non è convintissimo di andare alla Juve e viceversa. Mi hanno detto che potrebbe essere in attesa del PSG. Non è che la Juve c’ha il bene rifugio che è Conte?

Un profilo, quello del tecnico leccese, che secondo Fabio Caressa sarebbe più un desiderio dei tifosi che non una scelta oculata della società bianconera. La qualificazione alla Champions League dovrebbe far cadere gli ultimi dubbi relativi al tecnico in casa Juventus. C’è un piano di rafforzamento da mettere a terra che attende di essere avallato dal tecnico.

Da chi e quando? Questo è il problema.