Allegri lascia la Juve e vola a Milano: proposta choc

0
25

Allegri lascia la Juve e vola a Milano, c’è stima reciproca tra il club e l’allenatore livornese: sarebbe un clamoroso ritorno. 

Quando, ormai 3 anni fa, accettò la proposta dell’allora presidente Agnelli non immaginava che ricostruire la Juventus sarebbe stato così complicato. Massimiliano Allegri aveva “diviso” anche durante la sua prima esperienza sulla panchina bianconera ma in molti legavano il suo ricordo alla Juve che vinceva praticamente ogni anno, almeno in Italia. Ed erano disposti a tollerare l’eventuale ritorno ad un calcio meno sofisticato.

Allegri lascia la Juve e vola a Milano: proposta choc
Allegri – Juvelive.it (Lapresse)

Lo stesso tecnico aveva probabilmente aspettative più alte. Ed invece in queste tre stagioni sono stati rari i momenti di tranquillità, quelli vissuti senza pressioni sulle spalle. Ad esempio negli ultimi tre mesi Allegri ha dovuto fare i conti con una pioggia di critiche per via dei risultati insoddisfacenti che hanno caratterizzato la seconda parte di stagione della Signora. Basti pensare che da gennaio in poi la Juventus ha ottenuto solo due vittorie in campionato, tre se aggiungiamo quella in Coppa Italia con la Lazio, valsa la qualificazione alla finale dell’Olimpico. Troppo poco per poter guardare al futuro con ottimismo.

Allegri lascia la Juve e vola a Milano, contatti con il Milan

Con ogni probabilità, infatti, la seconda avventura dell’allenatore dei cinque scudetti di fila è agli sgoccioli. Una riconferma, nonostante abbia ancora un anno di contratto, è improbabile, anche in caso di vittoria della Coppa Italia.

Ma che farà Allegri se dovesse andare via dalla Juve? Un anno sabbatico oppure scenderà di nuovo subito in pista? Secondo il noto speaker radiofonico Edoardo Mecca non è da escludere un clamoroso ritorno al passato. Pare, infatti, ci siano stati dei contatti con il Milan, che guidò all’inizio dello scorso decennio vincendo anche uno scudetto. Lui si sarebbe proposto alla società rossonera e la stima, stando a quanto riportato da Mecca, è reciproca.