Calciomercato Juventus, non si muove da Torino: “Nessun tradimento”

0
21

Calciomercato Juventus, Giuntoli non dovrà farsi trovare impreparato nel caso in cui si concretizzasse una cessione importante. 

Manca ancora qualche punto per poter brindare. La Champions League è al contempo sia vicina che lontana: la Juventus in queste ultime giornate di campionato dovrà produrre un ulteriore sforzo per poter staccare il pass per la massima competizione continentale, che i bianconeri non giocano addirittura dall’autunno 2022.

Calciomercato Juventus, non si muove da Torino: “Nessun tradimento”
– Juvelive.it (Lapresse)

Con una vittoria nella prossima partita con la Salernitana, già retrocessa da giorni, Danilo e compagni si avvicinerebbero a quello che è il primo obiettivo stagionale: chiudere tra le prime quattro (o cinque, visto che nel frattempo grazie al ranking UEFA l’Italia ha guadagnato un altro posto). Tornare a giocare la coppa dalle grandi orecchie, che dall’anno prossimo sarà ancora più “ricca” in virtù del restyling, è fondamentale per essere più ambiziosi nel mercato che aprirà le danze a luglio. La Juventus nella stagione 2024-26 sarà impegnata in ben tre competizioni (cinque se comprendiamo pure il Mondiale per Club a fine stagione negli States) e per essere competitiva dovrà obbligatoriamente rinforzare la rosa. E gli introiti garantiti dalla Champions League, in questo senso, fanno molto comodo.

Calciomercato Juventus, bianconeri su Buongiorno: “Ma è legatissimo al Torino”

La capacità di spesa dipenderà anche da un’eventuale cessione. Sono diversi i giocatori che la Juventus potrebbe lasciar partire davanti ad un’offerta importante.

Non solo Chiesa e Vlahovic: anche Bremer, ad esempio, ha molti estimatori in Inghilterra. E il Manchester United, secondo gli ultimi rumors, potrebbe provarci già nella prossima sessione a portarlo via da Torino. Il responsabile dell’area tecnica Cristiano Giuntoli non deve farsi trovare impreparato: sul suo taccuno c’è anche il nome di Alessandro Buongiorno del Torino, che piace molto ai bianconeri. Il problema è che il giovane centrale, come ha riferito anche il giornalista Franco Leonetti a TvPlay, “è legatissimo ai colori granata e all’ambiente”.