Tutti felici e contenti, ‘scippano’ Thiago Motta alla Juve: “C’è l’accordo”

0
19

Tutti felici e contenti: in questo modo il club vorrebbe “scippare” Thiago Motta alla Juventus. Ecco chi crede di poter ancora arrivarci

Intanto partiamo da un fatto che sembra sicuro: il destino di Massimiliano Allegri, così come raccontato i ben informati, è segnato. Sarà addio tra un paio di settimane in anticipo rispetto alla scadenza naturale del contratto. La Juventus vuole rilanciarsi con un allenatore diverso, che riesca a far fare alla squadra delle prestazioni diverse. Nonostante gli obiettivi stagionali siano stati raggiunti.

Tutti felici e contenti, 'scippano' Thiago Motta alla Juve: "C'è l'accordo"
Motta (Lapresse) – Juvelive.it

E secondo i ben informati la Juventus avrebbe messo ormai (quasi) sotto contratto, Thiago Motta, attuale tecnico del Bologna che ha appena conquistato con gli emiliani la qualificazione alla prossima Champions League. La sensazione – anche sentendo le parole dei diretti interessati e in questo momento anche dei dirigenti rossoblù – è che sia proprio in questo modo. Però non tutti sono dello stesso avviso, almeno secondo quanto riportato dal giornalista Longoni, che ha parlato in questo modo.

Il Milan vuole Thiago Motta, così lo scippa alla Juventus

“La stessa fonte “zona Casa Milan” che mi anticipò la partenza di Donnarumma e l’acquisto in anticipo di un altro portiere, mi dice adesso: il Piano A ad oggi è Thiago Motta. Mette d’accordo tutti in società”. Insomma, i rossoneri che cambieranno Pioli alla fine di quest’anno – ai quali sono stati accostati moltissimi nomi, l’ultimo Gallardo – vorrebbero scippare alla Juventus il profilo dell’ex calciatore della nazionale italiana.

Zlatan Ibrahimovic.
Zlatan Ibrahimovic (Lapresse) – Juvelive.it

Piace a moltissimi club Motta, soprattutto dopo quello che ha fatto nel corso di questa stagione, costruendo una squadra che gioca a memoria e che lo fa davvero bene e che ha portato, pure, un risultato straordinario a casa con una qualificazione incredibile alla prossima massima competizione europea. Ma la Juve, ovviamente, è avanti.