Serie A, stangata colossale: l’annuncio ufficiale spiazza i tifosi

0
46

Serie A, i tifosi sono rimasti letteralmente spiazzati da questa notizia: è già ufficiale, è successo di tutto.

Non è ancora calato il sipario sulla stagione 2023/2024, eppure è già tempo di volgere lo sguardo al futuro e di pensare al prossimo campionato. La Serie A tornerà in campo il prossimo 17 agosto e lo farà con una novità a fare da contorno.

Serie A, stangata colossale: l'annuncio ufficiale spiazza i tifosi
AnsaFoto – juvelive.it

Una novità che, è bene preannunciarlo, non farà piacere a nessuno. Né ai tifosi bianconeri e né a tutti gli altri, ad onor del vero. Il calcio, a partire dalla prossima estate, sarà ancor di più un lusso per pochi. Questo perché Dazn, che detiene come noto i diritti televisivi della Serie A, ha annunciato agli abbonati che i loro contratti saranno soggetti a nuovi rincari.

Gli aumenti riguardano due tipologie di abbonamento, Standard ed opzione Plus. La prima arriverà a costare 359 euro all’anno, oppure 399 nel caso in cui l’abbonamento sia stato sottoscritto con terzi, come Apple Pay o Google Pay. L’opzione Plus costerà, invece, poco meno del doppio: ci vorranno fino a 599 euro per poter continuare a godere dei vantaggi previsti da essa, come la possibilità di vedere gli eventi live e i contenuti on-demand su due dispositivi simultaneamente. Giusto per avere un parametro di riferimento, è il caso di ricordare che gli stessi abbonamenti, lo scorso anno, costavano rispettivamente 299 e 449 euro. L’aumento, quindi, è particolarmente significativo: si parla di un incremento, in entrambi i casi, pari a 150 euro annui, che non è poco.

Serie A, l’annuncio di Dazn fa tremare i tifosi

Per il calcio questo e altro, sì, ma fino ad un certo punto. A giudicare dai commenti sui social, infatti, gli abbonati non hanno preso molto bene la comunicazione giunta nelle proprie caselle di posta elettronica.

Il nuovo listino prezzi ha fatto infuriare molti tifosi, che già promettono di fare fuoco e fiamme. Ai sensi della normativa vigente e alla luce delle condizioni di utilizzo dei servizi di Dazn, chi non accetterà le nuove tariffe potrà comunque recedere senza pagare alcuna penale e senza dover corrispondere alla streaming tv alcun costo di disattivazione.

Per recedere dal contratto sarà sufficiente loggarsi sul sito o sull’app di Dazn, entrare nell’area personale e cliccare sull’opzione “Non voglio rinnovare”. In alternativa, si può richiedere la disdetta al servizio clienti online, oppure inviare una pec all’indirizzo dazncs@legalmail.it.