Jannik Sinner, gesto sensazionale in pubblico: restano tutti di sasso

0
43

Un bellissimo gesto che ha stupito tutti durante il match: Jannik Sinner è stato tirato in ballo proprio sul più bello

Nonostante l’assenza del tennista azzurro dagli Internazionali di Roma c’è stata occasione di fare riferimento a lui con un siparietto niente male. Anche da questo si capisce come sia il campione del momento.

Jannik Sinner tirato in ballo in pubblico
Il gesto per ricordare Sinner fa impazzire tutti (JuveLive – ANSA)

Alla fine gli Internazionali di tennis di Roma hanno trovato un padrone degno dei migliori posti della classifica ATP. Alexander Zverev, numero 4 al mondo, si è aggiudicato la finale contro il cileno Jarry, con il punteggio di 6-4, 7-5, lasciando poche chance all’avversario e confermando un’ottima confidenza con la terra battuta. Per il 27enne di Amburgo è il secondo successo al Master 1000 italiano, dopo quello ottenuto a sorpresa nel 2017, quando era un giovane in rampa di lancio.

Un risultato di tutto rispetto al termine di un torneo condotto in porto dopo match di grande intensità e con uno stato di forma che non gli apparteneva da diverso tempo. Una spinta ulteriore in vista del Roland Garros e delle Olimpiadi di Parigi. Il pubblico romano ha sempre avuto un debole per Zverev e lo ha sostenuto anche questa volta, rendendogli il giusto omaggio dopo la vittoria con una bella acclamazione. Lui però ci ha messo del suo per farsi amare.

Internazionali di Roma, vince Zverev e il pubblico impazzisce: magnifico siparietto che riguarda Jannik Sinner

Al termine della finale con Jarry, Sasha Zverev si è reso protagonista di un siparietto davvero molto simpatico, che tirava in ballo il nostro Jannik Sinner.

Zverev imita Sinner
Zverev fa impazzire tutti agli Internazionali di Roma “grazie” a Sinner (JuveLive – ANSA)

Nell’intervista in campo post match, il tedesco ha esclamato: “Buongiorno a tutti, il mio nome è Jannik”, innescando l’ilarità generale del campo centrale. Una frase che riprende altre dichiarazioni fatte in precedenza in cui sottolineava come: “Quando gioco qui mi sento italiano. Il pubblico è davvero pazzesco e ricevo sempre tanto sostegno”. Insomma un feeling speciale con Roma confermato dalle due vittorie in carriera e da un tennis giocato ad ottimi livelli. Un buon modo per “sostituire” Sinner nel cuore dei romani e dell’Italia intera. Se proprio doveva esserci un vincitore straniero alla fine il titolo è andato ad uno di quelli maggiormente apprezzati dai fan.

Adesso vedremo se questo successo potrà dare l’abbrivio a Zverev per compiere quell’ultimo step che ancora manca alla sua carriera. A 27 anni sarebbe anche ora.