“Trovato un cancro a mio figlio”, tifosi dell’Inter sconvolti: terribile confessione

0
36

I tifosi dell’Inter sono sconvolti per l’ultima terribile confessione: “Hanno trovato un cancro a mio figlio”

Sono settimane magiche, ma anche un po’ agrodolci, per i colori nerazzurri. Si è conclusa la festa scudetto con altre ore magiche a San Siro, le passerelle d’onore, gli scherzi, lo stadio pieno, la coppa alzata al cielo e addirittura un piccolo concerto con Ligabue e Tananai protagonisti.

Tifosi Inter sconvolti per una terribile rivelazione
I tifosi dell’Inter sono sconvolti dalla rivelazione del calciatore (LaPresse) – juvelive.it

Parallelamente, però, tengono banco le vicende societarie, con un clima di grande incertezza sul futuro del club e su chi lo amministrerà. Beppe Marotta ha cercato di tranquillizzare i tifosi sulla solidità dei conti, a prescindere da chi sarà l’azionista di maggioranza, ma potrebbero esserci delle ricadute anche sui rinnovi di contratto e sul calciomercato.

A prescindere dalle dinamiche puramente sportive, un’altra brutta notizia ha turbato il cuore dei tifosi, e stavolta prescinde dal campo. Riguarda, in particolare, un ex calciatore nerazzurro e della Nazionale argentina, che ha confessato la terribile malattia che ha colpito il figlio, proprio quando vestiva la maglia nerazzurra. Ecco di chi si tratta e com’è finita la triste vicenda.

Ansaldi racconta il cancro del figlio: la rivelazione spezza il cuore dei tifosi

Cristian Ansaldi è nato a Rosario, in Argentina, un posto che fa rima con il calcio nella sua massima espressione, anche perché da lì sono emersi alcuni dei migliori talenti della storia. Lo ricordiamo con la maglia del Genoa, dell’Inter, del Torino e del Parma, ma in particolare è rimasto a Milano dal luglio 2016 ad agosto 2017.

Tifosi Inter sconvolti per una terribile rivelazione
Cristian Ansaldi ha parlato del cancro diagnosticato al figlio, ai tempi dell’Inter (LaPresse) – juvelive.it

Per gli argentini, il club campione d’Italia è storicamente una meta prediletta, anche solo per la presenza di Javier Zanetti, ma le cose per lui non sono andate benissimo, un po’ per i fastidi fisici patiti, un po’ perché quella squadra faceva davvero tanta fatica a girare. In ogni caso, ai microfoni di ‘Cronache di Spogliatoio’, il laterale ha svelato un periodo terribile che ha vissuto proprio quand’era all’Inter.

“I medici hanno trovato un cancro a mio figlio di 5 anni, quand’ero all’Inter”, ha raccontato. “È stata una delle cose che ha segnato la mia vita. In quel momento pensi: ‘Hai soldi, hai tanti amici, ma a che serve tutto ciò se poi la vita da sola ti dimostra che la cosa più importante che hai, cioè tuo figlio, potrebbe andar via all’improvviso?‘”.

Il racconto commovente non lascerebbe indifferente nessuno, tanto meno i tifosi nerazzurri. “In momenti così difficili uno potrebbe mettere tutto in discussione, io invece sono sempre rimasto connesso alla mia fede e ho sentito una pace incredibile“, e ora ce l’ha fatta ed è andato avanti con la stessa determinazione che ha sempre mostrato in campo.