Prima cessione eccellente in casa Juve, va al Bayern per 7 milioni

0
26

Cessione eccellente in casa Juve. Il campionato le sue risposte alla formazione bianconera le ha già date tutte. Ora c’è una nuova stagione da programmare.

E’ bastato l’annuncio del Bologna, riguardo il mancato rinnovo del tecnico felsineo Thiago Motta, a dare un’improvvisa accelerata al progetto-Juventus 2024-2025. In realtà la società rossoblù ha soltanto comunicato che il tecnico italo-brasiliano non rinnoverà con il club, ma non ha specificato la sua nuova destinazione.

Karl-Heinz Rummenigge
Karl-Heinz Rummenigge (LaPresse) Juvelive.it

La Juve lo attende alla Continassa anche se, quando si parla di mercato è sempre meglio volare bassi, perché non si sa mai. C’è ancora chi sostiene che non sia così sicuro che la società bianconera sia la futura destinazione di Thiago Motta. Cristiano Giuntoli, con il suo ritrovato, ma non ancora ufficializzato staff, ha comunque iniziato a gettare le basi della futura Juventus.

Qualità da unire ad una corposa quantità, perché la stagione prossima sarà decisamente diversa, e molto più logorante, rispetto a quella che si sta per concludere. Quanto corposo sarà il rinnovamento dipenderà da quanto sarà possibile investire e dal capitale ricavato dalle inevitabili, ed in più di qualche caso, dolorose cessioni.

Il primo colpo la Juventus sembra già averlo assestato. Il direttore tecnico bianconero ha iniziato il cambiamento, quasi canonicamente, dal numero uno: Michele Di Gregorio.

E Szczesny?

Su Michele Di Gregorio, classe 1997, milanese, scuola Inter, è ricaduta la fiducia del direttore tecnico bianconero. Sarà pertanto l’attuale numero uno del Monza, ultima formazione ad incontrare la Juventus in campionato, il custode della porta bianconera da qui ai prossimi anni.

Wojciech Szczesny
Wojciech Szczesny (LaPresse) Juvelive.it

Operazione da circa 20 milioni di euro, esattamente la metà di quanto richiesto dall’Atalanta per il suo numero uno, Marco Carnesecchi, altro illustre candidato alla porta bianconera. Ora, però, quale sarà il destino futuro dell’attuale numero uno della Juventus, ‘Tek’ Szczesny?

Il numero uno polacco, classe 1990, ha il contratto che scadrà a giugno 2025. Ha rifiutato il prolungamento con la Juventus, e relativa spalmatura del suo notevole ingaggio, 6,5 milioni di euro netti, e pertanto la prossima sarà la sua ultima stagione in maglia bianconera. Oppure no?

Rimane sempre aperta l’ipotesi di una cessione, operazione che la Juventus gradirebbe non poco, dal momento che potrebbe, in un colpo solo, affrancarsi da un ingaggio ‘pesante’ ed in più ricavare qualche milione, 6-7, che rappresenterebbe anche una plusvalenza netta.

Il Bayern Monaco vigila in attesa di comprendere se vi siano possibilità concrete di portare il numero uno polacco in Baviera. La nuova Juventus inizia a muovere i suoi primi passi, iniziando dal portiere. E da chi sennò?