Ceferin e Infantino, arriva un’altra “mazzata”: “Basta restrizioni”

0
26

Ceferin e Infantino, arriva un’altra “mazzata”: ecco il verdetto del Tribunale di Madrid che può aprire nuovi scenari. 

Un’altra batosta dopo quella dello scorso dicembre, un altro “schiaffo” nel giro di pochi mesi che fa parecchio rumore e la cui eco è arrivata fino a Zurigo. Se sei mesi fa era stata la Corte di Giustizia Europea a dare in qualche modo ragione agli organizzatori della Superlega, respingendo le norme di Fifa e Uefa sull’approvazione preventiva per le nuove competizione, stavolta c’ha pensato il tribunale di Madrid a mettere in riga i due colossi del calcio mondiale.

Ceferin e Infantino, arriva un’altra “mazzata”: “Basta restrizioni”
Infantino e Ceferin – Juvelive.it (Ansa)

I giudici della capitale spagnola – peraltro sede della società che vorrebbe poter abbattere il monopolio dei due massimi organi calcistici, la A22 – hanno fornito un ulteriore assist ai promotori del torneo che dovrebbe, in teoria, fare concorrenza alla Champions League e rivoluzionare il sistema calcio a livello europeo. Come ha spiegato la giudice madrilena Gil Garcia, Fifa e Uefa devono “cessare le condotte anticoncorrenziali sanzionate e di vietarne la futura reiterazione, oltre a condannarle a rimuovere immediatamente tutti gli effetti delle azioni anticoncorrenziali che si sono verificate prima o durante la durata del presente procedimento, che ha avuto inizio il 18 aprile 2021 quando ESLC ha annunciato il lancio di un progetto per una nuova competizione calcistica professionistica, denominata Superliga, e ha intentato azioni antitrust in risposta alla reazione delle suddette istituzioni”. 

Ceferin e Infantino, arriva un’altra “mazzata”: un altro “punto” a favore della Superlega

Secondo la giudice, inoltre, “Fifa e Uefa hanno abusato della loro posizione dominante soprattutto per arrogarsi la discrezione di proibire la partecipazione a competizioni alternative”. E non finisce qui.

Disputa Superlega-UEFA
Reichart-Ceferin. Disputa Superlega-UEFA (Foto ANSA) juve live

“Prevengono la libera competizione sul mercato imponendo restrizioni sproporzionate e ingiustificate – scrive la Gil Garcia – violando il trattato sul funzionamento dell’Unione Europea”. Parole durissime che potrebbero contribuire all’apertura di nuovi scenari. Gode sicuramente il Real Madrid, a tutti gli effetti l’unico club insieme al Barcellona rimasto ufficialmente favorevole alla Superlega. Chissà come l’avranno presa invece alla Continassa, dal momento che la Juventus fino alla scorsa estate era sulle stesse posizioni di Blancos e blaugrana.