Dramma Sinner, inquietante aggiornamento in queste ore

0
34

Jannik Sinner ha fatto delle rivelazioni che hanno lasciato tutti senza parole: gli ultimi aggiornamenti sono per certi versi inquietanti

Il campione di Sesto si è ripresentato in discreta forma al Roland Garros, superando agilmente il suo primo avversario. Le sue difficoltà fisiche sono state davvero un incubo nell’ultimo periodo.

Jannik Sinner spaventa tutti
Le parole di Sinner hanno spaventato tutti (JuveLive – ANSA)

Poteva esserci esordio più complicato per Sinner, invece contro l’americano Christopher Eubanks tutto è filato via liscio. Il primo approccio del tennista azzurro al Roland Garros 2024 è stato soft, con un comodo 6-3, 6-3, 6-4 a ribadire una superiorità tecnica senza storia. Quello che interessava vedere in questo match, però, era la forma fisica di Sinner e la sua capacità di portare a termine un incontro al meglio dei tre set. Tutto sommato anche sotto questo punto di vista le risposte sono state confortanti, con ancora ovviamente un buon margine per crescere e tornare verso il 100% della condizione atletica.

Non sono stati giorni facili quelli che Jannik ha dovuto superare nell’ultimo mese e mezzo, facendo i conti con un problema all’anca che da semplice fastidio si è trasformato in qualcosa di invalidante. Un problema che ne ha condizionato non solo la presenza in campo (non ci ha messo più piede dai quarti di finale di Madrid) ma anche la vita quotidiana.

Jannik Sinner, il problema all’anca è stato un incubo: il suo racconto ha lasciato tutti a bocca aperta

Durante la conferenza stampa dopo la vittoria su Eubanks, Sinner ha voluto spiegare bene ai cronisti presenti cosa ha dovuto passare a proposito dei suoi guai fisici. Entrando nello specifico il campione dell’Australian Open ha dichiarato: “Sono rimasto tanto tempo sdraiato sul letto, non riuscivo a uscire di casa”.

Sinner racconta i suoi problemi
Cosa sta succedendo a Jannik Sinner (JuveLive – ANSA)

Poi aggiunge:Ho perso qualche chilo e massa muscolare, ma ora giorno dopo giorno mi sento più forte. Sto cercando di prendere le partite di questo torneo come allenamenti, cercando di fare il possibile per tornare al massimo della forma”.

Insomma idee chiare su quello che dovrà essere il percorso in questo Roland Garros, sapendo benissimo che l’obiettivo numero 1 del ranking ATP è lì a portata di mano. Qualora dovesse raggiungere la semifinale a Djokovic non basterebbe nemmeno aggiudicarsi il torneo per restare in vetta. Intanto però c’è da pensare un passo alla volta, turno dopo turno, per ritrovare quelle sensazioni che lo hanno reso quasi invincibile negli ultimi 8 mesi.