L’Inter beffa la Juve sul più bello, assegno da 80 milioni e firma

0
20

Nonostante la stagione calcistica sia finita da pochissimo, impazza già il calciomercato estivo: Marotta prepara il nuovo colpo anti-Juve

Come se nulla fosse. Il fatto che la proprietà del club fresco campione d’Italia sia passata dalle mani di Zhang e del gruppo Suning a quelle del fondo americano Oaktree – che già aveva ‘aiutato’ il gruppo dirigente cinese con un ingente prestito che poi non è stato possibile restituire con gli interessi – non apporterà un ridimensionamento della società meneghina, come molti temevano. E come altri, magari non dichiarandolo esplicitamente, sotto sotto speravano.

Juve beffata sul più bello dall'Inter: 80 milioni da mettere sul piatto
Marotta prepara un nuovo scherzo al suo ex club (LaPresse) – Juvelive.it

I nuovi proprietari della Beneamata, in attesa di formalizzare il tutto con una serie di passaggi burocratici riservati agli esperti del settore, sembrano intenzionati a dare continuità all’innegabile ciclo di vittorie e trionfi aperto dalla precedente gestione.

Il team vincente costituito dallo zoccolo duro della dirigenza – con in testa Marotta, Ausilio e Baccin – e dal tecnico Simone Inzaghi, sta già dettando le linee di mercato.

Un mercato che, sulla falsariga di quello portato avanti negli ultimi anni, dovrà concludersi con un saldo positivo tra entrate ed uscite. No alle spese folli, dunque, se non preventivamente finanziate da tesoretti derivanti da partenze eccellenti. Che non mancheranno nemmeno nella prossima estate, assicurano gli addetti ai lavori.

Marotta prepara l’offensiva: tesoretto da 80 milioni sul piatto

Come riferito da Calciomercato.it, le intenzioni dell’abile Ad per la parte sportiva, sono chiare. Joaquìm Correa, che tornerà dalla deludente esperienza in prestito al Marsiglia, e Marko Arnautovic, saranno messi sul mercato.

Juve beffata sul più bello dall'Inter: 80 milioni da mettere sul piatto
Albert Gudmundsson. l’Inter brucia sul tempo la grande rivale (LaPresse) – Juvelive.it

Assieme a loro, Marotta conta di ricavare un cospicuo tesoretto dalle partenze di Denzel Dumfries – con cui il dialogo per il rinnovo dell’accordo in scadenza nel 2025 è ad un punto morto – ma anche da quella del gioiello Valentin Carboni, di rientro dal prestito al Monza, con cui ha fatto vedere ampi sprazzi del suo incredibile talento.

Tutto ciò dovrebbe portare nelle casse dell’Inter qualcosa come 80 milioni cash, che saranno spesi per l’ingaggio del portiere dell’Atletico Paranaense e della nazionale brasiliana Bento, ma soprattutto per l’arrivo di Albert Gudmundsson, l’attaccante islandese del Genoa già messo nel mirino dalla Juve.

Proprio l’assalto al 26enne di Reykjavík ha una triplice valenza per l’abile dirigente meneghino. Da una parte verrebbe accontentata la volontà di Inzaghi, che stravede per il calciatore. Dall’altra potrebbe già dirsi completo il parco attaccanti, considerando l’arrivo a parametro zero di Mehdi Taremi.

Per finire, c’è il gusto dello sgarbo alla Juve, che fatica, allo stato attuale, a reperire quei 35 milioni necessari per convincere il Grifone a cedere la sua stella. Una cifra, quella appena rivelata, che l’Inter potrebbe facilmente mettere sul piatto grazie alla strategia già sperimentata con successo negli anni precedenti.

IL CALCIOMERCATO NON FINISCE MAI:
Non perdere nemmeno un colpo scarica l’app di Calciomercato: CLICCA QUI