Ufficiale Djokovic, aggiornamento sconvolgente poco fa: è la fine di un’epoca

0
54

Il periodo di Novak Djokovic è sempre più nero. È arrivato un importante aggiornamento poco fa, che ha certificato la fine della sua era

Il 2024 di Novak Djokovic è durissimo da accettare per il tennista e tutti i fan che l’hanno seguito durante tutta la sua carriera. Di sicuro, il serbo non sembra più lui tra sconfitte clamorose e guai fisici, che fino a questo momento non gli hanno permesso di portare a casa nessuna tappa dell’Atp Tour in questa stagione – e nemmeno di andarci vicino, a dir il vero.

Aggiornamento shock su Djokovic
Dopo l’infortunio, c’è un grande rischio per Djokovic (LaPresse) – juvelive.it

Al Roland Garros ha dimostrato di potercela ancora fare a reggere botta sul campo, ma poi ha dovuto dare forfait sul più bello e non è neanche arrivato in campo contro Casper Ruud: è stato costretto a operarsi al menisco, il che lo obbligherà ad altre settimane di stop e a saltare Wimbledon. Secondo i medici, infatti, il recupero totale per la superficie d’erba più famosa del tennis è praticamente impossibile, e sarebbe un rischio enorme.

La speranza è, quindi, di vederlo al top almeno per le Olimpiadi, ma intanto la classifica piange e ha portato posizioni sorprendenti per Nole, che fino a questo momento ci aveva abituato a dominare sempre.

Djokovic scivola al decimo posto nella Race: c’è un grande rischio all’orizzonte

Sappiamo bene che Djokovic ha perso il primo posto nella classifica Atp ed è stato superato da Jannik Sinner. Poi, è arrivato anche il sorpasso di Carlos Alcaraz, per cui ora si trova al terzo posto, ma il peggio potrebbe essere nelle Finals.

La classifica per l'Atp Race piange per Djokovic
Djokovic rischia di restare fuori dalle Finals (LaPresse) – juvelive.it

Già dopo il Roland Garros, si possono iniziare a stimare i punti e la graduatoria di chi parteciperà al grande evento italiano e, in questo momento, Djokovic è addirittura decimo a causa dei pessimi risultati di quest’anno. Le prospettive non sono migliori, dato che il serbo non parteciperà ai tornei su erba a causa dell’infortunio e non potrà accumulare altri punti.

Dopo Wimbledon e con le Olimpiadi alle porte, anche le Finals rischiano dunque di perdere un loro storico protagonista e diversi tennisti sono già pronti a superarlo e prenderne lo scalpo – senza considerare chi gli sta davanti e non vuole perdere terreno. Alle spalle di Djokovic, infatti, stanno guadagnando terreno Fritz e Hurkacz, senza dimenticare Tommy Paul e Rune. Sembra già praticamente certa, invece, la presenza di Sinner, Alcaraz e Zverev, almeno a giudicare dai punti ottenuti.