Il doppio colpo ribalta la Juventus: slot extracomunitari, come cambia il mercato

0
42

Il doppio colpo ribalta la Juventus: con i possibili arrivi Giuntoli chiude immediatamente gli slot per gli extracomunitari. Ecco come cambia il mercato

Il tema è interessante, perché riguarda il mercato in entrata soprattutto quello relativo ai possibili innesti di extracomunitari.

Il doppio colpo ribalta la Juventus: slot extracomunitari, come cambia il mercato
Giuntoli, direttore dell’area tecnica della Juve (Lapresse) – Juvelive.it

Come sappiamo sono due gli slot disponibili, e con Douglas Luiz e Adzic in arrivo, così come viene spiegato da Romeo Agresti, Giuntoli praticamente ha chiuso tutto. Non ci sarà più la possibilità quindi di andare a prendere, ad esempio, un giocatore brasiliano, un altro, oppure un argentino, e rimane solo lo slot disponibile per altri due elementi. Che extracomunitari, di fatto, non lo sono, ma per le regole del calciomercato italiano sì.

Calciomercato Juventus, come cambiano le strategie

Resta la “possibilità di inserire in rosa un giocatore di nazionalità inglese e/o uno di nazionalità albanese” spiega il nuovo direttore de ilbianconero.com. E non si può andare oltre, niente sogni sudamericani ad esempio anche se di nomi in questo momento, oltre quello già citato dell’Aston Villa, ne sono girati pochi. Certo, chiudersi tutte le possibilità già a giugno, ancor prima dell’inizio ufficiale delle trattative, è una situazione che raramente abbiamo visto. Ma Giuntoli ormai ha deciso, quindi ha altri piani in mente. 

Alisha Lehmann fidanzata di Douglas Luiz alla Juventus
Douglas Luiz potrebbe firmare con la Juventus (AnsaFoto) – Juvelive.it

Magari nelle prossime settimane affonderà il colpo per Calafiori, oppure per Zirkzee: i giocatori del Bologna, come sappiamo, anche per via di Thiago Motta che è il nuovo tecnico bianconero, sono nel mirino da molto tempo. Senza dimenticare nemmeno che, ovviamente, rimane abbastanza viva la pista Koopmeiners dell’Atalanta. Vedremo le mosse, ma una situazione, già in questo momento, è abbastanza chiara.