Fulmine a ciel sereno Juve-Milan: tra i due litiganti il terzo gode

0
44

Fulmine a ciel sereno Juve-Milan, sia bianconeri che rossoneri potrebbero rimanere con il cerino in mano. 

Ieri si è conclusa la prima giornata della fase a gironi di Euro 2024. A far calare il sipario su questo primo round sono state le sfide tra Turchia e Georgia e tra Portogallo e Repubblica Ceca. Oggi si riparte, con altri match interessanti.

Juve-Milan, tra i due litiganti il terzo gode
Il pallone della Serie A – Juvelive.it (Lapresse)

Le prime a scendere in campo sono Croazia e Albania, due rappresentative che fanno parte del gruppo dell’Italia e già con le spalle al muro. A partire dal tardo pomeriggio, poi, a prendersi la scena sarà il gruppo A: i padroni di casa della Germania affrontano l’Ungheria, la Scozia invece la Svizzera. Tra due giorni toccherà all’Olanda di Ronald Koeman, domenica scorsa ha avuto la meglio 2-1 sulla Polonia, partendo con il piede giusto. Il commissario tecnico degli Oranje non ha regalato neppure un minuto al centravanti del Bologna Joshua Zirkzee, in Italia attualmente uno dei giocatori più ambiti, sogno di mercato sia della Juventus che del Milan. L’attaccante cresciuto nel Bayern Monaco e che quest’anno ha contribuito a portare gli emiliani in Champions League è stato convocato in extremis da Koeman. Inizialmente non faceva parte dei convocati ma gli infortuni di de Jong, Brobbey e Koopmeiners hanno convinto l’ex allenatore del Barcellona a portarlo con sé in Germania.

Fulmine a ciel sereno Juve-Milan, il Manchester United accelera su Zirkzee

Attualmente, però, Zirkzee non rientra nelle rotazioni del c.t. olandese. In attesa di capire se Koeman cambierà idea, il classe 2001 continua ad infiammare il mercato.

Come riporta sul suo profilo X il giornalista di Sky Sport De Florian Plettenberg, su Zirkzee ha messo gli occhi pure il Manchester United. I Red Devils sono consapevoli del fatto che al momento il Milan sia “in vantaggio” nella trattativa ma sarebbero comunque disposti a provarci. A maggior ragione dopo che i rossoneri si sono un po’ arenati per via della questione delle esose commissioni richieste dal procuratore dell’attaccante olandese.