Salta l’affare dell’estate: la Juve ne prende un altro gratis

0
32

Calciomercato Juventus, salta quello che sembrava essere l’affare dell’estate. Giuntoli ne prende un altro gratis

Annunciato in maniera ufficiale Douglas Luiz, questa settimana secondo molti potrebbe essere quella di Thuram, l’altro centrocampista che Cristiano Giuntoli ha in mente di prendere per la prossima stagione.

Salta l'affare, Giuntoli lo prende gratis
Giuntoli (Lapresse) – Juvelive.it

Ma non ci sono solamente nomi in mezzo al campo che stuzzicano l’attenzione della Juventus: sappiamo benissimo che il direttore dell’area tecnica, insieme al nuovo allenatore Thiago Motta, vorrebbero prendere un difensore. E sappiamo, altrettanto bene, che quel profilo che piace e anche parecchio porta il nome di Riccardo Calafiori del Bologna, al quale il nuovo trainer bianconero ha cambiato la carriera inventandolo centrale. Ma secondo le informazioni di Giovanni Albanese, giornalista de La Gazzetta dello Sport che ha parlato sul proprio canale Youtube, l’affare si sta terribilmente complicando. E andiamo a vedere il motivo.

Si complica Calafiori, Giuntoli su Kiwior

Il presidente del Bologna Saputo non è intenzionato ad aprire in maniera definitiva alla Juventus per questo importante affare sul mercato. Il massimo dirigenti degli emiliani a quanto pare è rimasto male dal comportamento di Motta, che ha deciso di lasciare i rossoblù dopo la conquista della Champions League. Insomma, porte sbarrate

Juve su Kiwior
Kiwior con la maglia della Polonia all’ultimo Europeo (Lapresse) – Juvelive.it

Ma Giuntoli non sembra perdersi d’animo: sa benissimo che c’è del tempo visto che ancora siamo al primo luglio e che da oggi si apre ufficialmente il mercato, e inoltre avrebbe in mente, sempre secondo la fonte citata prima, l’altro nome da valutare nel caso le cose con il Bologna non si dovessero aggiustare. Parliamo di Kiwior, difensore dell’Arsenal, che potrebbe arrivare a Torino in prestito. Quindi senza mettere nemmeno un euro per il cartellino. Potrebbe essere questa, quindi, la soluzione finale.