Schelotto presenta Bentancur: “Giocherà da 30enne, somiglia a N’Zonzi. Il Milan lo voleva”

0
178

Guillermo Barros Schelotto racconta al pubblico bianconero chi sia davvero Rodrigo Bentancur e lo fa attraverso le colonne di TuttoSport: “Sono molto contento perché Rodrigo è un giocatore fondamentale per il mio Boca. Abbiamo bisogno di lui per vincere il campionato. Siccome Tevez è andato in Cina, ora Bentancur è ancora più importante per noi. Angelici mi aveva promesso che non lo avrebbe ceduto fino a luglio ed è stato di parola”.

La promessa: “Bentancur, quando andrà a Torino a luglio, sarà un giovane con molta esperienza. Giocherà nella Juventus come un calciatore di 30 anni e non di 20. Non è da tutti giocare alla Bombonera a 18-19 anni. Se ti imponi nel nostro stadio, con tutta la pressione che c’è, è difficile sbagliare altrove”.

I paragoni: “Rodrigo è un giocatore box to box, molto dinamico. Assomiglia molto anche a N’Zonzi del Siviglia. Da noi Bentancur gioca in coppia con Gago, nei due centrocampisti davanti alla difesa nel 4-2-3-1

Il pregio: “L’abilità tecnica con cui passa la palla. Riesce a trovare i compagni a 30-40 metri di distanza con estrema facilità”.

I consigli di Schelotto: “Del campionato italiano abbiamo parlato soltanto la scorsa estate quando il Milan era interessato a lui. Ma nei prossimi mesi ci sarò modo di dargli qualche consiglio”.