L’annuncio di Moggi: “Keita ha già firmato con la Juventus”

0
397
Keita Baldè – Getty Images

 

Keita-Juventus, dove eravamo rimasti? Gli ultimi aggiornamenti risalgono ad un paio di settimane fa e sottolineavano la ferma volontà del patron laziale Claudio Lotito di trattenere il senegalese, che premeva invece per vestire la maglia bianconera già da quest’anno. L’attaccante laziale è legato alla squadra biancoceleste fino al 2018 e le ultime dichiarazioni dell’agente di Keita che smentivano il suo trasferimento a Torino avevano fatto pensare che bisognasse aspettare proprio la scadenza del contratto per vedere il senegalese tra i protagonisti del calciomercato Juventus. Nelle ultime ore, però, le parole di Luciano Moggi spiegano la situazione in maniera diametralmente opposta.

Moggi è sicuro: “Keita già bianconero. La Juventus è ancora superiore a Napoli e Roma”

“Keita ha già firmato per la Juventus, ovviamente c’è la trattativa”. L’ex dirigente bianconero inserisce con sicurezza l’attaccante senegalese nella lista degli acquisti di questa sessione estiva di calciomercato per la Juventus. Anche questa volta è arrivata puntuale la smentita dell’agente di Keita, ma c’è chi pensa che Moggi non si sbagli. La vecchia guida del mercato juventino non ha parlato solo di Keita, ma anche di tutta la situazione attuale del calcio italiano, che vede la Juventus celebrare il suo dominio incontrastato da ben sei anni. Per Moggi la Vecchia Signora è ancora superiore alle squadre avversarie in Serie A: “Ai giallorossi manca l’imprevedibilità e si è creata una situazione monotona che non porterà gli stessi risultati dell’anno scorso. Calciatori come Nainggolan o Strootman potrebbero portare qualcosa in più, ma senza imprevedibilità non si andrà molto lontano. Ho delle perplessità sul Napoli, prima di tutto non so se i giocatori riusciranno a ripetere le stesse prestazioni, poi Sarri utilizza sempre gli stessi undici giocatori e questa strategia non mi convince. Il Napoli è andato avanti nella scorsa stagione per dimostrare che anche senza Higuain si può fare bene ed è una motivazione non da poco. Adesso, invece, è arrivato Ounas che può sostituire uno tra Insigne e Callejon e Mario Rui che può sostituire Ghoulam e questo significa che anche l’anno prossimo vedremo la stessa squadra”.

 

Alessandra Curcio