Home Calciomercato Juventus Infiammazione cardiaca per Schick: la Juventus vuole rivedere l’accordo con la Sampdoria

Infiammazione cardiaca per Schick: la Juventus vuole rivedere l’accordo con la Sampdoria

Schick

Quello che era stato annunciato come il primo colpo del calciomercato Juventus ha subito un’improvvisa frenata negli ultimi giorni. Patrik Schick era arrivato a Torino il 22 Giugno, tra grandi sorrisi, proprio come Szczesny questa mattina, pronto per le visite mediche che lo aspettano al J-Medical. Qualcosa, però, per l’attaccante ceco era andata storta. Le visite avevano evidenziato dei problemi nello stato di salute del giovane giocatore, si era parlato addirittura di un’aritmia cardiaca che avrebbe irrimediabilmente compromesso la carriera di Schick. La trattativa con la Sampdoria si era dunque arenata, scatenando la grande ira del presidente Ferrero.

Calciomercato Juventus, sospiro di sollievo per Schick

I risultati delle ulteriori visite effettuate presso l’ospedale di Roma, il Gemelli, hanno rassicurato Schick e tutti gli attori coinvolti nell’operazione di mercato. Il giovane ceco ha un’infiammazione cardiaca, un problema molto meno grave di quanto era stato inizialmente diagnosticato. Non dovrà affrontare nessuna operazione e la sua carriera non è a rischio. L’attaccante però dovrà necessariamente stare fermo per motivi precauzionali per un periodo di 30-40 giorni. A tal proposito la Vecchia Signora vuole rivedere l’accordo con la Sampdoria che si era chiuso sulla cessione a titolo definitivo del talentuoso attaccante per 30,5 milioni di euro. Ferrero è contrariato e minaccia di far saltare tutto e di vendere Schick ad un altro club. Nel pomeriggio è previsto un incontro tra i dirigenti di Juventus e Sampdoria: i bianconeri vorrebbero trasformare l’acquisto in un prestito con riscatto condizionato dal numero di presenze.

Alessandra Curcio

Siamo stati selezionati da Google News come sito accreditato, seguici sempre con un CLICK