Claudio Lotito ©Getty Images

Massimiliano Allegri ha rinnovato il proprio contratto fino al 2020. Nonostante la Juventus abbia recentemente blindato il proprio tecnico, nelle ultime settimane erano circolate delle voci riguardanti un possibile interessamento della Juve per Simone Inzaghi. L’allenatore biancoceleste, che sta mettendo in mostra tutto il proprio valore con la Lazio, potrebbe dunque finire nel mirino della dirigenza per le prossime sessioni di calciomercato Juventus. Intervistato ad un evento nella sede ‘Rai’ di Roma, il presidente biancoceleste Lotito ha chiuso ad una possibile partenza del tecnico, sottolineando l’importanza del presidente: “Inzaghi piace alla Juve? Nel calcio si trovano i giocatori, gli allenatori, ma non i presidenti. La cosa più importante è avere un presidente-tifoso e non un tifoso-presidente, altrimenti si rischia quanto successo finora in tante squadre. Noi abbiamo la capacità di portare alla ribalta le persone grazie al lavoro di tutti. Inzaghi è una mia invenzione, l’ho portato nelle giovanili e ora sta dando i suoi frutti. Voi avete la capacità di attribuire il merito solo a una persona, ma non esistono maghi. Io riesco a fare le cose perché c’è un gruppo di lavoro: Tare, il direttore sportivo, per esempio, si è rivelato una delle persone più efficienti e capaci, come avevo previsto”.

Juventus, Lotito si tiene stretto Inzaghi

Un Lotito che si tiene stretto il proprio tecnico e chiude alla Juventus: “Il futuro di Inzaghi? Per ora ha un contratto con la Lazio, poi si vedrà”. Il presidente punta infine sul sostegno dei tifosi: “Ringrazio la curva, che ha preso coscienza dell’operato di questa gestione. Noi non dimentichiamo che la Lazio è un patrimonio di tutti: io devo coltivare sentimenti comuni, preservarli e tramandarli, e questo sto cercando di fare. Il tifoso della Lazio deve essere paziente e fiducioso nell’operato della società”.