Allenatore Juventus
Massimiliano Allegri ©Getty Images

La Juventus vince in casa dell’Udinese per 6-2. A trascinare i bianconeri di Torino, Sami Khedira autore di una tripletta incredibile. Ottima prestazione di tutta la squadra in dieci per gran parte della partita a causa dell’espulsione di Mario Mandzukic nel primo tempo. L’allenatore della Juventus Massimiliano Allegri ha analizzato ai microfoni di “Sky Sport” la vittoria: “I ragazzi sapevano che era una partita cruciale per il campionato. Ci siamo ripresi i punti che abbiamo perso contro Atalanta e Lazio. Stasera bisognava fare una prova di carattere e così è stato”.

Udinese-Juventus, l’analisi di Max Allegri

Allegri ha poi parlato della prestazione difensiva: “Bisogna invertire la tendenza perché abbiamo preso gol nei primi minuti di entrambi i tempi. Se la Juventus non prende gol difficilmente poi non lo fa. Dopo il 3-2 la squadra non ha concesso più nulla all’Udinese e questo vuol dire che è solo questione di attenzione”. 

Sull’espulsione di Mandzukic“Ho ringraziato Mario perché avevamo bisogno di giocare in 10 e fare una partita di sofferenza. Il primo a saper di aver sbagliato è lui”. 

L’allenatore bianconero ha commentato anche l’attacco prolifico della sua squadra con 27 reti segnate in 9 partite: “Facciamo più gol rispetto al passato. Cercheremo di invertire la tendenza arrivando primi in campionato avendo il miglior attacco e non la miglior difesa”. 

Sabato prossimo ci sarà Milan-Juventus, ma non ci sarà Bonucci a causa di una espulsione: “Dispiace non ritrovare difronte Bonucci. In queste grandi partite i migliori devono esserci. Leo ha fatto cose straordinarie con la Juventus”.