Edin Dzeko
Edin Dzeko ©Getty Images

Intervistato ai microfoni di ‘Kicker’, l’attaccante della Roma Edin Dzeko ha parlato della lotta scudetto e del possibile scontro con Juventus e Napoli: “La Juve dal 2011 è troppo forte per gli altri, tant’è che hanno speso 90 milioni per Higuain. Quest’anno però il campionato è più livellato, ma i bianconeri restano i favoriti”. Sulla sua condizione ha aggiunto: “Mi sento bene come mai, ho ancora un paio di anni per portare lo scudetto alla Roma e ripetere quanto vinto con Wolfsburg e Manchester City“. Il bosniaco ha poi espresso il proprio giudizio riguardo alla discussa tecnologia del Var: “È strano, perché quando segni non sai se puoi esultare o aspettare che l’arbitro controlli l’azione. Ci dobbiamo ancora abituare, non bisogna abusarne”.

Le parole di Dzeko

Alla ripresa del campionato la Roma sarà impegnata nel derby con la Lazio. Secondo le news Juventus, l’ex Manchester City ha presentato la sentitissima sfida capitolina: “Per chi non lo vive è impossibile capire: se vinci per i tifosi la vita è più bella. Ora le proteste delle tifoserie sono finite, quindi vivrò il derby più caldo. Queste partite in uno stadio semi-vuoto erano tristi”. Un commento, infine, sul tifo giallorosso: “I tifosi a Roma sono incredibilmente fanatici e il calcio qui a volte ha un’importanza esagerata. Allo stesso tempo però giocare davanti a loro ti trasmette quell’entusiasmo che ti dà una spinta in più. A Roma è difficile passare inosservati: se uno mi vede a cena parte il caos e in 100 mi chiedono autografi. Se posso evitare di andare in città evito. Qui però si vive bene, anche mia moglie e i miei figli stanno bene”.