Szczesny
Wojciech Szczesny © Getty Images

Wojciech Szczesny si mostra sereno e con l’umore altissimo ai microfoni di Jtv. Il portiere polacco non parla soltanto di Juventus, della sfida scudetto contro una rigenerata Inter ormai alle porte e di altre cose di campo, ma affronta pure argomenti che riguardano più nello specifico il suo privato: “In casa mia si ascolta sempre musica, del resto mia moglie è una musicista. Io invece mi diletto a suonare il pianoforte, ma per me è molto più di un passatempo. I miei primi mesi alla Juventus sono stati molto felici, ho avuto modo di giocare nonostante la presenza di un mostro sacro come Buffon. Il successo che abbiamo trovato ieri in casa dell’Olympiakos è stato molto importante ed ora il cammino della Juventus in Champions League proseguirà. Comincerà la fase delicata del torneo”.

Wojciech Szczesny ©Getty Images

Juventus, Szczesny suona la carica: “Vinciamo anche con Inter e Roma”.

Szczesny parla di se stesso: “So che posso e devo migliorare in tutti gli aspetti, non si finisce mai di essere un calciatore sempre più in grado di dare un contributo importante alla propria squadra. I margini di miglioramento ci sono anche quando non si è più giovanissimi. I nostri allenamenti alla Juventus sono volti proprio a questo, lavorando in particolare sui fondamentali e sui tempi giusti. Poi io ed i miei compagni svolgiamo molto lavoro anche in palestra. È una cosa che non ho mai fatto e che mi fa sentire più forte fisicamente”. Sulla gara di ieri sera: “Mi sono piaciuto molto in occasione della prima parata compiuta, a fine primo tempo. Lì ho agito d’istinto. Ma anche l’uscita nella ripresa non è stata semplice. Ora chiunque sarà il nostro avversario in Champions League, noi ci faremo trovare pronti. La Juventus non teme nessuno, e sarebbe bello confrontarci con una squadra inglese dal mio punto di vista. Desidero centrare una vittoria in Inghilterra”. Ma c’è prima il campionato, e Szczesny dice: “Con l’Inter sarà di sicuro una bella partita. Noi non prendiamo gol da quattro partite e questo è un punto importante. Con le potenzialità del nostro reparto offensivo questo aspetto è da tenere in considerazione, come a Napoli può fare la differenza. Vogliamo vincere sia contro i nerazzurri che contro la Roma“.